Milan e Inter, tocca a voi: quanto vale il titolo in Serie A | OneFootball

Milan e Inter, tocca a voi: quanto vale il titolo in Serie A

Logo: Calcio e Finanza

Calcio e Finanza

Finalmente ci siamo. La Serie A è giunta all’ultima curva e tra poche ore assegnerà il titolo di Campione d’Italia a una tra Milan e Inter. I rossoneri sono pronti a dare battaglia a Sassuolo, dove gli basterà un pareggio per conquistare lo Scudetto e non doversi preoccupare del risultato maturato dai cugini nel loro ultimo scontro.

I nerazzurri invece dovranno buttare un occhio a Reggio Emilia. Innanzitutto, sarà fondamentale vincere, poi bisognerà sperare in una sconfitta del Milan per mettere le mani su un titolo che, oltre ad avere del clamoroso (giunti a questo punto, s’intende), regalerebbe anche il 20° successo in Serie A e la tanto sognata seconda stella.

Non solo la gloria e un trofeo in bacheca in più attendono il vincitore. Laurearsi Campione d’Italia ha un valore anche economico non indifferente. In particolare, a spingere i ricavi sono la partecipazione alla prossima Supercoppa italiana e due voci legati ai diritti tv: quelli della Serie A della stagione in corso e quelli per la partecipazione alla Champions League nella prossima annata. E dunque, quanto vale vincere lo Scudetto?

Quanto vale vincere lo Scudetto – I diritti tv della Serie A

La ripartizione dei proventi da diritti tv del campionao viene effettuata sulla base dei criteri imposti dalla Legge Melandri (revisionata poi dalla riforma Lotti) e che prevede una distribuzione delle risorse provenienti dalla commercializzazione delle partite come segue:

  • 50% in parti uguali;
  • 30% in base ai risultati sportivi (di cui il 12% basato sul piazzamento e il 3% sui punti della stagione in corso, il 10% sulla base dei risultati conseguiti negli ultimi cinque campionati e il 5% sulla base della graduatoria formata tenendo conto dei risultati sportivi conseguiti a livello nazionale e internazionale dalla Stagione Sportiva 1946/47 alla sesta antecedente a quella di riferimento);
  • 20% in base al bacino d’utenza (di cui 8% in base alla audience televisiva certificata Auditel e 12% in base agli spettatori paganti)

Nel complesso, dunque, il 12% delle risorse finali viene distribuito tra i club in base alla posizione in classifica. Per la stagione 2021/22 parliamo di 113 milioni di euro, con un massimo di circa 17,6 milioni di euro per il primo posto e un minimo di quasi 400mila euro per l’ultimo. Considerando la sola parte di ricavi da distribuire sulla base della classifica di questa stagione, chi arriverà davanti incasserà 17,6 milioni, mentre chi si fermerà sul secondo gradino del podio guadagnerà 14,8 milioni.

Quanto vale vincere lo Scudetto – I diritti tv della Champions League

I club italiani si suddividono circa 40 milioni di euro dalla partecipazione alla Champions League nel ciclo 2021-2024 per quanto riguarda il market pool, ovverosia la quota di diritti tv che la UEFA “assegna” a ciascun Paese. La prima metà del market pool viene suddivisa in base alla classifica nel campionato della stagione precedente, mentre la seconda metà in base al numero di partite giocate dalla singola squadra nella Champions League della stagione rispetto al totale delle partite giocate dalle squadre della stessa nazione.

Per quanto riguarda la prima parte (20 milioni di euro), quindi, il market pool viene così suddiviso: il 40% al primo in classifica, dunque 8 milioni di euro, e il 30% al secondo in graduatoria, che si traduce in 6 milioni di euro. La suddivisione degli altri 20 milioni sarà nota solamente al termine della Champions 2022/23.

Quanto vale vincere lo Scudetto – La Supercoppa italiana

Infine, l’ultimo aspetto che differenzi primo e secondo posto in campionato è la partecipazione garantita alla successiva edizione della Supercoppa italiana. Chi prenderà parte alla manifestazione – che si disputerà nuovamente in Arabia Saudita dopo due edizioni italiane – incasserà circa oltre 3,3 milioni di euro, cifre stimate sulla base di quelle incassate dai club che hanno preso parte all’ultima edizione nel Paese asiatico. In questo caso la differenza riguarderebbe solamente il Milan, dato che l’Inter prenderà già parte alla Supercoppa in qualità di vincitrice della Coppa Italia.

Quanto vale vincere lo Scudetto – Cifre complessive

Complessivamente, quindi, vincere lo Scudetto vale intorno ai 29 milioni di euro tra diritti tv della Serie A e della Champions League e la partecipazione alla finale della Supercoppa italiana. Al contrario, il secondo posto vale quasi 21 milioni di euro, una differenza di circa 8 milioni.

Visualizza l' imprint del creator