Zauli: «Sfida con il Lecco per la zona playoff. Per noi uno step di crescita»

Logo: Juventusnews24

Juventusnews24

Immagine dell'articolo: https://image-service.onefootball.com/crop/face?h=810&image=https%3A%2F%2Fwww.juventusnews24.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2021%2F01%2Fzauli.jpg&q=25&w=1080

Lamberto Zauli, tecnico della Juventus Under 23, parla alla vigilia della sfida contro il Lecco: ecco le sue dichiarazioni

Lamberto Zauli ha parlato ai microfoni di Juventus TV alla vigilia di Lecco-Juventus U23.

LECCO«È una partita molto importante, sia noi sia loro ci giochiamo delle posizioni nell’eventuale griglia playoff. Ogni squadra mette le proprie caratteristiche per cercare di arrivare al risultato. Noi abbiamo fatto spesso possesso palla ed abbiamo anche il miglior attacco, quindi significa che è stato redditizio. Incontreremo una squadra esperta con grande fisicità che vuole fare un campionato di vertice. Hanno ottimi giocatori che hanno fatto campionati in categorie superiori. Per noi sarà un ottimo banco di prova per vedere se in questo finale riusciamo a guadagnare posizioni».

TEST DI MATURITA? «Ogni partita per noi è un banco di prova, uno step di crescita, una cultura del lavoro per arrivare ai risultati sportivi. È una delle tappe del progetto Under 23 in cui bisogna crescere non nella singola partita ma in 10 mesi in cui costruiamo questi ragazzi. Tutto perché possano essere protagonisti in categorie superiori».

PROGETTO IN CRESCITA – «Normale che nei primi anni ci siano state difficoltà. Questo progetto sta crescendo e trovando identità, ma non va qualificato solo coi punti fatti perché sarebbe riduttivo. Siamo i primi artefici di tutto questo e vogliamo che il progetto cresca partita dopo partita e stagione dopo stagione».

RAGAZZI IN PRIMA SQUADRA«È il terzo anno e si vedono i risultati sotto tutti i punti di vista. Non entro in quelli economici, ma sicuramente in quelli tecnici. È merito di tutto il mondo Juve: far affacciare i nostri ragazzi in prima squadra è un’occasione incredibile e una spinta per migliorarsi di allenamento in allenamento. Il passaggio in Prima Squadra è tangibile».