Venerdì santo: il derby lo vince la squadra di Papa Francesco | OneFootball

Venerdì santo: il derby lo vince la squadra di Papa Francesco

di Marco Varini –

Quello del venerdì santo 19 aprile 2019 è stato l’ennesimo della storia tra “Quemeros” e “Cuervos” o tra il “Globo” o “El Ciclon” ed è il terzo derby in importanza dietro Boca-River e Independiente-Racing, le due squadre sono nate nel 1908 con qualche mese di differenza e a pochi km di distanza, il San Lorenzo de Almagro nato proprio al confine tra Almagro e Boedo e l’Huracan nato al quartiere di Pompeya confinante con Boedo e poi trasferito a Parque Patricios. Il primo derby si gioco il 24 Ottobre 1915 per la vecchia Footbal League allo stadio Ricardo Etcheverry del Ferrocarril Oeste la partita la vince il San Lorenzo 3-1 ma il primo gol del derby lo segna Josè Laguna dell’Huracan.

Il nuovo derby è finito 0-0 nei 90 minuti regolamentari e valeva il passaggio del turno nella copa de la Superliga argentina. Pareggio con coda ai rigori allo stadioTomás Adolfo Ducó dell’Huracan, e avendo terminato con lo stesso punteggio la gara di andata, le due squadre se la sono dovuta vedere poi ai rigori, dove il San Lorenzo de Almagro, la squadra di Papa Francesco, ha battuto l’Huracán ai rigori, avanzando al prossimo grado della Supercoppa.

Prima dei rigori, l’Huracán aveva iniziato meglio la partita, anche se non riusciva a finalizzare il possesso palla per causare veri pericoli nell’area avversaria. Il primo possibile colpo di scena è arrivato negli ultimi minuti della gara e sembrava a favore dell’Huracan,  quando Coloccini ha commesso fallo da rigore. Lucas Barrios avrebbe potuto dare la vittoria e il passaggio del turno nei 90 minuti ai padroni di casa, ma il suo tiro a sinistra è stato intuito da Monetti.

Poi ai calci di rigore, San Lorenzo ha vinto per 4-3, sigillando il passaggio al prossimo turno. Per l’uragano hanno trasformato i rigori Gamba, Álvarez e Alderete. Tra gli ospiti hanno segnato Reniero, Rodríguez, Loaiza e Rentería. Di quest’ultimo il rigore decisivo del 4-3.

Non ci sono stati gravi scontri ed è una buona notizia, visto che in uno dei derby più recenti la polizia era stata costretta a ricorrere ai lacrimogeni e giocatori, mentre gli ufficiali di gara erano stati obbligati a rientrare negli spogliatoi in attesa che tornasse la calma. A far scoppiare gli incidenti era stato in quel caso uno striscione con i colori del San Lorenzo esposto in modo provocatorio dai tifosi dell’Huracan.

Visualizza l' imprint del creator