Superclásico: l’anteprima di River Plate-Boca Juniors | OneFootball

Superclásico: l’anteprima di River Plate-Boca Juniors

Logo: Footbola

Footbola

Stasera la Liga Profesional de Fútbol vive la domenica più attesa di ogni campionato, segnata con un circoletto rosso su tutti i calendari: si gioca infatti River Plate-Boca Juniors, il Superclásico.

Sarà il 5° scontro tra le due eterne rivali nel 2021, ma il primo al Monumental: gli altri 4 si sono giocati tutti alla Bombonera e sono terminati tutti in pareggio (2-2, 1-1, 1-1, 0-0). In due casi, al termine dei 90’, gli Xeneizes hanno poi passato il turno ai rigori, in Copa de la Liga Profesional e Copa Argentina.

Per l’occasione, avremo modo di rivedere il pubblico sugli spalti dopo più di un anno di stadi deserti: il Governo ha dato l’ok per l’accesso limitato al 50% della capienza, nonostante esso non arrivi a coprire il numero di abbonati del River (36mila contro 45mila).

Gli ultimi precedenti al Monumental

01/10/2019: River Plate 2-0 Boca Juniors (Copa Libertadores)

L’ultimo match nello stadio del River Plate fu la semifinale di andata della Copa Libertadores 2019: vinsero i padroni di casa con reti di Rafael Santos Borré su rigore e Nacho Fernández. Fu un risultato decisivo per il passaggio del turno dei Millonarios.

01/09/2019: River Plate 0-0 Boca Juniors (Superliga)

Millonarios e Xeneizes si erano affrontati anche un mese prima, nell’unico Superclásico giocato con la maglia del Boca da Daniele De Rossi: un pareggio a reti bianche piuttosto deludente, che provocò molte critiche nei confronti di Gustavo Alfaro.

05/11/2017: River Plate 1-2 Boca Juniors (Superliga)

L’ultima vittoria del Boca Juniors in casa dei rivali risale al 2017: fu vittoria di misura grazie alla rete di Nahitan Nández dopo le espulsioni di Fernández e Cardona.

11/12/2016: River Plate 2-4 Boca Juniors (Superliga)

Il Superclásico più spettacolare al Monumental degli ultimi anni è senz’altro quello del 2016, con rimonta e contro-rimonta: al vantaggio ospite di Bou risposero Driussi e Alario, poi una doppietta di Carlos Tévez riportò avanti il Boca, prima del sigillo definitivo di Centurión.

Qui River Plate

Il River si sta riassestando dopo un difficile inizio di stagione: i Millonarios sono usciti indeboliti dal mercato e ciò ha portato all’eliminazione dalla Copa Libertadores e a perdere terreno in campionato. Come al solito, però, Marcelo Gallardo ha saputo trovare il bandolo della matassa: il River Plate è risalito fino al secondo posto ed è imbattuto da 8 partite in campionato (6 vittorie, 2 pareggi), grazie anche alla ritrovata forma di alcuni giocatori.

La buon notizia della settimana è senz’altro il ritorno tra i convocati di Javier Pinola: il capitano ha ripreso ad allenarsi con regolarità dopo il lungo recupero per una frattura al braccio. Chi invece sicuramente si perderà il match sarà David Martínez, a causa di un infortunio muscolare.

Tatticamente, tramonta l’ipotesi della difesa a 3 proprio per l’assenza di Martínez, ed il punto focale riguarda il partner di Enzo Pérez a centrocampo: gli esperimenti tentati nelle scorse giornate non hanno dato i risultati sperati e Gallardo parrebbe intenzionato a lanciare Enzo Fernández. Davanti presumibilmente si continuerà col tridente Carrascal-Romero-Álvarez.

Ci ha parlato della situazione in casa River Plate il corrispondente per i Millonarios della tv argentina TyC Sports, Juan Cortese:

Intervista completa qui

Qui Boca Juniors

Il Boca ha iniziato la stagione in maniera disastrosa sotto la guida di Miguel Russo: crisi di gioco e di risultati ed eliminazione dalla Copa Libertadores. Al posto dell’esperto tecnico è stato promosso Sebastián Battaglia, gloria del club ed ex-allenatore della Reserva. Sotto il suo mandato è iniziata una striscia positiva che vede i gialloblù imbattuti da 8 partite, con due turni passati in Copa Argentina e risaliti in classifica fino al posto.

Se il morale è alto, gli infortuni di Salvio e Obando privano Battaglia di due pedine importanti in vista del Superclásico. Nel frattempo, Villa è stato reintegrato ed ha ripreso ad allenarsi coi compagni, ma non dovrebbe essere della partita dopo 71 giorni da fuori rosa.

Tatticamente, Battaglia sembrerebbe intenzionato a giocarsi la carta Cardona come trequartista dietro la coppia Pavón-Orsini (in gol per la prima volta nell’ultima partita). A centrocampo il dubbio riguarda Almendra, confermata la difesa con coppia centrale Rojo-Izquierdoz (3 gol subiti nelle ultime 8).

Ci ha parlato della situazione in casa Boca Juniors il corrispondente per gli Xeneizes della tv argentina TyC Sports, Leandro Aguilera:

Intervista completa qui

Il Superclásico di stasera sarà fondamentale per le ambizioni di titolo e per la qualificazione alla Copa Libertadores: il River Plate insegue il Talleres capolista da soli 2 punti di distanza, ed il Boca Juniors, sesto a 8 punti dalla testa bisogno di salire in classifica per qualificarsi alla competizione continentale. Una vittoria potrebbe significare, per il River, aggancio o  sorpasso, per continuare a puntare al titolo nazionale, unico successo sempre sfuggito a Gallardo nei suoi 8 anni alla guida della Banda.

Giacomo Cobianchi

Menzionato in questo articolo
Visualizza l' imprint del creator