🏆 Scudetto, è davvero corsa a due? Il Milan c'è e il Napoli può rientrare | OneFootball

Icon: OneFootball

OneFootball

Marco Alessandri·3 dicembre 2023

🏆 Scudetto, è davvero corsa a due? Il Milan c'è e il Napoli può rientrare

Immagine dell'articolo:🏆 Scudetto, è davvero corsa a due? Il Milan c'è e il Napoli può rientrare

Lo Scudetto è cosa di Inter e Juventus, destinate a contenderselo fino all’ultima giornata. È il pensiero più diffuso in questo inizio di stagione, ancor più dopo il pareggio di settimana scorsa nello scontro diretto dello Stadium che non ha svantaggiato nessuna delle due.

L’Inter è probabilmente la squadra più attrezzata per profondità di rosa e qualità nelle opzioni. La Juve, invece, non gioca le coppe e questo dà una grossa mano nel concentrare tutte le energie sul campionato. Facile, dunque, pensare che lo Scudetto finirà davvero in un duello.


OneFootball Video


Poi però c’è la classifica, che rischia di aprire un nuovo capitolo. Vincendo ieri sera, il Milan si è portato in modo provvisorio a -3 dai nerazzurri e -4 dalla Vecchia Signora. Vero, l’Inter deve ancora giocare e tornando da Napoli con i 3 punti si riprenderebbe la vetta, ricacciando a -6 i cugini. Se, però, i vice campioni d’Europa dovessero perdere, allora sì che si aprirebbe tutt’altro scenario.


Il Napoli può cambiare il proprio destino

Il match di questa sera al Maradona rappresenta una sorta di crocevia per gli azzurri. Dopo i  disastri della gestione Garcia, infatti, il Napoli sembra resuscitato grazie al lavoro di Walter Mazzarri, che in appena un paio di settimane pare aver già fatto ricredere chi aveva accolto la notizia del suo ritorno sulla panchina campana con non poco scetticismo.

Questo browser non è supportato, ne utilizzi uno diverso o installi l'applicazione.

video-poster

Mazzarri è stato bravo a lavorare prima di tutto sull’aspetto mentale, ridando fiducia a un gruppo che si era perso, e poi facendo una cosa semplicissima: rimettere in campo il Napoli campione d’Italia. Tornati al 4-3-3, gli azzurri sono subito rinati, vincendo in un campo ostico come Bergamo e sfiorando poi l’impresa al Bernabeu contro il Real Madrid.

Immagine dell'articolo:🏆 Scudetto, è davvero corsa a due? Il Milan c'è e il Napoli può rientrare

La ciliegina, allora, potrebbe arrivare questa sera. Battendo l’Inter nel posticipo, infatti, Di Lorenzo e compagni accorcerebbero la distanza da Inzaghi fino al -5. La vetta, a quel punto, disterebbe solamente 6 punti. Con più di un girone da giocare, ecco che ogni discorso sarebbe di nuovo aperto.


Inter fresca, ma il peso di Osimhen…

Inzaghi non è uno sprovveduto e, anzi, ha limato anche quei dettagli che alla prima stagione sulla panchina nerazzurra gli sono costati il titolo. L’Inter quest’anno raramente ha sbagliato in pieno una partita, se non quella contro il Sassuolo. Ne è un segnale il cammino in Champions, che ha permesso alla virtuale capolista di staccare il pass per gli ottavi con due giornate di anticipo. Un risultato, questo, che rischia di riflettersi anche sul campionato.

Questo browser non è supportato, ne utilizzi uno diverso o installi l'applicazione.

video-poster

Se, infatti, il Napoli arriva al big match reduce dalla faticosa trasferta di Madrid, in cui Mazzarri ha schierato la miglior formazione possibile, lo stesso certo non si può dire per i nerazzurri. Nella pazza serata di Lisbona Inzaghi ha potuto far rifiatare ben 8 titolari, con i soli De Vrij, Acerbi e Darmian schierati dall’inizio. Un vantaggio non da poco.

Il discorso sulle energie, però, vale fino a un certo punto, soprattutto se, come pare, questa sera i campani ritroveranno dal 1′ Victor Osimhen. Il peso del nigeriano è innegabile, come lo è anche il fatto che tutta la squadra benefici della sua presenza, sia dal punto di vista tattico che da quello mentale.

Immagine dell'articolo:🏆 Scudetto, è davvero corsa a due? Il Milan c'è e il Napoli può rientrare

Mai come in questo caso l’Inter sente di avere tutto da perdere. Uscire sconfitti dal Maradona significherebbe riaprire la lotta Scudetto anche a Milan e Napoli, due avversari che quasi sembravano non poter far parte della corsa. Ecco perché, quindi, la trasferta a Napoli potrebbe pesare anche più di quella a Torino di una settimana fa. Un pezzo di Scudetto passa da qui.