🎥 Scontri in Spezia-Napoli: partita sospesa per 12', la ricostruzione | OneFootball

🎥 Scontri in Spezia-Napoli: partita sospesa per 12', la ricostruzione

Logo: OneFootball

OneFootball

Davide Zanelli

Pessime scene a La Spezia durante il primo tempo di Spezia-Napoli.

Dopo dieci minuti di gioco, la partita è stata sospesa dall’arbitro Marchetti a causa di scontri tra i tifosi del Napoli presenti nel settore ospiti e quelli dello Spezia nel settore adiacente.

Secondo quanto ricostruito da Sky Sport e TMW, alcuni ultras del Napoli avrebbero lanciato fumogeni verso i tifosi spezzini, che avrebbero risposto. Ne è nato un grande caos: un fumogeno è finito dietro la porta difesa da Meret, mentre i calciatori del Napoli si sono diretti verso la curva per cercare di placare gli animi.

Nel frattempo, alcuni tifosi dello Spezia hanno anche provato a invadere il campo, ma l’invasione è stata prontamente fermata.

Le immagini sono state nascoste da Dazn: le telecamere hanno indugiato sulle facce dei giocatore e i componenti delle due panchine evitando di trasmettere in diretta i tafferugli sugli spalti.

Dopo uno stop di circa 12 minuti e l’intervento della polizia, la partita è ripresa. E al termine della prima frazione Marchetti ha deciso per recupero di 10 minuti.

Secondo la ricostruzione di Dazn, sarebbero partiti fuori dallo stadio gli scontri tra i tifosi del Napoli e quelli dello Spezia. I sostenitori partenopei, all’interno dei loro pullman, avrebbero dato fastidio a quelli bianconeri, che hanno reagito distruggendo i veicoli.

La vicenda è andata avanti una volta entrati sugli spalti, con lanci di fumogeni e oggetti notati poi dall’arbitro, che ha immediatamente interrotto il gioco. Il tifoso che ha fatto invasione di campo, invece, aveva l’intenzione di andare ad aiutare parlando con gli altri spezzini per riportare la tranquillità, ma è stato immediatamente fermato da Thiago Motta che lo ha invitato a tornare in Curva Ferrovia.