Scarso appeal, l’Arabia sposta la sede della Supercoppa: no dai club a nuove date | OneFootball

Icon: Calcio e Finanza

Calcio e Finanza

·8 dicembre 2023

Scarso appeal, l’Arabia sposta la sede della Supercoppa: no dai club a nuove date

Immagine dell'articolo:Scarso appeal, l’Arabia sposta la sede della Supercoppa: no dai club a nuove date

«Giocare la Supercoppa in Arabia è da deficienti, facciamola all’Olimpico». Così aveva tuonato il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis a ottobre, contrario a volare nel bel mezzo della stagione in una zona vicina a un conflitto in corso. Poi le ragioni economiche lo fecero desistere: il contratto che la Lega Serie A ha sottoscritto a marzo con l’Arabia Saudita prevede la disputa di quattro edizioni della Supercoppa italiana in sei anni nel Paese.

La prossima, che si disputerà nel mese di gennaio con il nuovo format Final Four, garantirà alle quattro partecipanti (Napoli, Lazio, Inter e Fiorentina) 23 milioni di euro, di cui 7 milioni alla vincitrice. Il colmo – scrive Il Corriere della Sera – è che in realtà sarebbero stati proprio gli arabi a indugiare sulla possibilità di ospitare l’imminente edizione del torneo, poco convinti di investire tanti soldi per applaudire non solo squadre di peso ma anche due outsider meno note al pubblico internazionale.


OneFootball Video


Quando si gioca la Supercoppa italiana – Club in campo a gennaio, veto su febbraio

Così, il paese organizzatore, dopo aver spostato la sede delle partite da Gedda a Riad, ha provato a far slittare anche le date della Supercoppa italiana. Tanto che le semifinali della manifestazione ora sono in programma il 21 e il 22 gennaio, mentre la finale andrà in scena il 25 gennaio: gli arabi avrebbero voluto posticipare le partite alla prima settimana di febbraio per distanziarle da quelle che le spagnole disputeranno fra il 10 e il 14 gennaio.

Dai club è però arrivato un rifiuto a questo ulteriore slittamento. In particolare, Napoli e Inter si sono opposte, visto che a metà febbraio riprenderà la Champions League. Dopo due rinvii, ora la delegazione capitanata dall’Head of competitions della Lega Andrea Butti e formata dagli esponenti dei quattro club partirà per i sopralluoghi a Riad martedì.

Visualizza l' imprint del creator