Sampdoria, la difesa arranca: il falso mito su Ferrari e Colley con Giampaolo | OneFootball

Icon: Sampnews24

Sampnews24

·27 settembre 2022

Sampdoria, la difesa arranca: il falso mito su Ferrari e Colley con Giampaolo

Immagine dell'articolo:Sampdoria, la difesa arranca: il falso mito su Ferrari e Colley con Giampaolo

Giampaolo viene ricordato soprattutto per la linea difensiva (quasi) impeccabile: i falsi miti sulla Sampdoria

Nella narrazione che riguarda Marco Giampaolo, non si capisce per quale motivo, si tramandano dei falsi miti. I più noti sono quelli legati alle presenze di Bruno Fernandes e Ricky Alvarez. L’argomentazione preferita dai detrattori del tecnico di Giulianova è che l’argentino fosse preferito (i numeri dicono tutto il contrario). Poi c’è quello sulla cessione di Duvan Zapata, fugato dalle intercettazioni relative ai processi di Massimo Ferrero presso il Tribunale di Paola. Non l’ha venduto Giampaolo sebbene la narrazione social abbia ormai consegnato ai posteri questa “verità”.

Un altro falso mito è che Giampaolo oggi possa contare sulla stessa difesa che aveva a disposizione nel suo triennio vincente alla Sampdoria. È vero che Nicola Murru, Bartosz Bereszynski, Omar Colley e Alex Ferrari erano tutti presenti nella prima gestione Giampaolo. Ma non scesero mai tutti in campo, soprattutto assieme. Prendiamo la stagione 2019/20, l’ultima per il tecnico blucerchiato alla Sampdoria, non fu Colley il “preferito” di Giampaolo. Per 16 volte si accomodò in panchina, in una gara fu squalificato e per ben tre volte sostituito. I preferiti (e titolari) all’epoca erano Lorenzo Tonelli e Joachim Andersen. Stessa cosa per Ferrari (con numeri peggiori): giocò solo sette partite e nel ruolo di terzino nel 2019/20.

Visualizza l' imprint del creator