Rientro Ilicic, dal lungo stop all’incubo ritiro: lo sloveno ha voglia di tornare

Logo: Calcionews24

Calcionews24

Immagine dell'articolo: Rientro Ilicic, dal lungo stop all’incubo ritiro: lo sloveno ha voglia di tornare

Rientro Ilicic, dal lungo stop all’incubo ritiro: lo sloveno ha voglia di tornare per riprendersi Bergamo e la sua Atalanta

«L’ho visto bene, molto bene, è molto motivato. Ha un viso diverso rispetto a prima. È tornato da noi e si vede che ha voglia di ricominciare e di fare bene». Parole di Luis Muriel nei confronti di Josip Ilicic. Lo sloveno è finalmente tornato, ma soprattutto è riuscito a ritrovare il sorriso dopo un momento davvero negativo. Prima lo stop – durato a lungo – poi l’incubo ritiro: tutto scacciato via, con un solo obiettivo in testa: riprendersi Bergamo e la sua Atalanta nel minor tempo possibile. Senza dimenticare il sorriso.

MOMENTO NERO – Non è mai facile tornare al top della forma anche dal punto di vista mentale. Il periodo Covid-19 – che ha colpito Bergamo in maniera completamente differente rispetto al resto d’Italia – ha giocato un ruolo fondamentale: troppi pensieri, ma soprattutto troppi ricordi passati a fare da sfondo. Ilicic non è riuscito a gestire un momento delicato della sua vita e della sua carriera. Il crollo, dunque, è stato inevitabile. Il ritorno in Slovenia sembrava essere un punto di non ritorno, ma Ilicic è riuscito a ritrovarsi.

SI RIPARTE – Si attendeva un ritorno a Zingonia per il 30 di settembre, con il recupero fissato per i primi di novembre.  Ilicic è tornato però in corsa, prima con un approccio graduale con i campi bergamaschi, poi riprendendosi il suo spazio all’interno di una rosa che aspettava soltanto il proprio Professore. La stagione inizia a breve e Gasperini sta ritrovando il suo uomo chiave, colui che può sparigliare le carte da un momento all’altro. Un giocatore intelligente che ha avuto un crollo, ma che gradualmente si è ripreso. Una prova di forza da non sottovalutare. E allora Bentornato Josip, per tornare a insegnare calcio c’è ancora tempo.