Pioli: “Vogliamo più del piazzamento Champions. Kjaer ❌, Leao in forse” | OneFootball

Icon: PianetaChampions

PianetaChampions

·8 dicembre 2023

Pioli: “Vogliamo più del piazzamento Champions. Kjaer ❌, Leao in forse”

Immagine dell'articolo:Pioli: “Vogliamo più del piazzamento Champions. Kjaer ❌, Leao in forse”

L’allenatore del Milan Stefano Pioli ha presentato in conferenza stampa la partita contro l’Atalanta in programma nella giornata di domani.

Ecco le parole, raccolte da TMW:


OneFootball Video


Stagione non ancora alla metà, ma ci sono stati già diversi momenti… “Mancano ancora troppe partite per fare delle classifiche definitive, ma è chiaro che non possa mancare la continuità dei risultati ed è quello che stiamo cercando, è il nostro grande obiettivo. Domani un’altra grande opportunità. Obiettivo minimo arrivare fra le prime quattro, ma noi vogliamo fare qualcosa di più”.

L’Atalanta può ambire al quarto posto? “Con loro sempre partite belle non so, difficili sì. Gasperini sta facendo un grande lavoro: sono una squadra completa, con qualità e organizzazione, con fisicità e intensità, con centrocampisti che segnano”.

Stai seguendo De Ketelaere? “Lo sto seguendo in questa settimana soprattutto. Sta giocando in un ruolo più offensivo, ha qualità, l’anno scorso gli è servito per imparare qualcosa, è un giocatore di prospettiva. Se dovesse giocare, dovremo stargli molto attenti”.

Come stanno Kjaer e Leao? “Importantissimo l’allenamento di oggi per Leao, ha raggiunto dei picchi di intensità buoni negli ultimi due giorni; nell’allenamento del pomeriggio decideremo. Kjaer ha superato il problema muscolare, ma non è ancora pronto”.

Pensate solo all’Atalanta? “Stiamo pensando solo a domani, non ci sono problemi nel pensare già al Newcastle”.

Stanno tornando alcuni giocatori… “Certi momenti si passano in una stagione: più giocatori abbiamo a disposizione, meglio è. Bennacer ha bisogno di un po di tempo per ritrovare la condizione”.

Cosa ammiri di Gasperini? “La coerenza tattica, ha sempre dato una identità precisa alle sue squadre. Non gli ruberei niente perché ognuno di noi ha le proprie idee, ma è un collega che stimo molto”.

Come sta Jovic? “Jovic di qualità e di talento, deve essere intenso; nel calcio moderno certe caratteristiche non possono venire meno: parlo di intensità mentale. Se Luka avrà la capacità di mantenere alto questo livello potrà essere d’aiuto”.

Reijnders-Musah mediani? “Abbiamo un modo di stare in campo abbastanza certo, poi dipenderà anche da cosa faranno gli avversari”.

Visualizza l' imprint del creator