🎥 Papere clamorose, gol ed espulsioni: gli HL della domenica di Serie A | OneFootball

🎥 Papere clamorose, gol ed espulsioni: gli HL della domenica di Serie A

Logo: OneFootball

OneFootball

Alessandro Tessari

Anche questa domenica d’agosto di Serie A è stata all’insegna dello spettacolo e delle emozioni.

Alle 18:30 hanno aperto Fiorentina-Cremonese e Lazio-Bologna, per un totale di 8 gol, 3 espulsioni e 2 autoreti. In serata la Roma di Mourinho ha invece espugnato Salerno di misura, e Gotti si è preso i primi 3 punti con lo Spezia.

Andiamole a vedere una per una.


FIORENTINA – CREMONESE 3-2

A Firenze è successo di tutto. Apre le danze Bonaventura al 16′, ma la risposta di Okereke arriva dopo soli tre minuti.

Al 34′ ecco il gol all’esordio di Jovic, che spalle alla porta, si gira e dopo una finta batte il portiere degli ospiti. Poi a pochi minuti dalla pausa la Cremonese è rimasta in 10 a causa dell’espulsione di Gonzalo Escalante.

La neopromossa ha però resistito combattendo a viso aperto e al 68′ ha trovato il pareggio con Bianchetti. La partita sembrava destinata alla parità, ma al minuto 90 + 5′ è successo l’inaspettato.

Il portiere dei grigiorossi, Ionut Radu, ha infatti bloccato un cross innocuo calciato da Mandragora per poi trascinarselo all’interno della porta.

3 a 2 e grande festa al Franchi per i tifosi viola; altra giornata da dimenticare invece per il rumeno che ha dovuto affrontare anche l’ironia spietata dei social, memori del suo pesantissimo errore con la maglia dell’Inter la passata stagione.


LAZIO-BOLOGNA 2-1

Pronti e via e la Lazio si è subito trovata con un uomo in meno a causa di uno sciagurato errore del portiere Maximiano al suo esordio con i capitolini. Il portoghese, dopo soli 5′ ha raccolto il pallone con le mani fuori dall’area di rigore.

La partita poi è stata un’altalena di emozioni. Il Bologna è andato in vantaggio al 38′ con un rigore realizzato da Arnautovic per poi rimanere in 10 nei minuti di recupero del primo tempo per una doppia ammonizione di Soumaoro.

Con la parità numerica è arrivata anche la risposta dei biancocelesti, che hanno approfittato di un autorete di De Silvestri al 68′ e chiuso la rimonta con Immobile al 79′. Risultato finale, 2 a 1 per i padroni di casa.


SALERNITANA-ROMA 0-1

Parte subito bene una delle squadre più attese della nuova stagione. Mourinho schiera Dybala e Zaniolo dal primo minuto a supporto di Abraham. Dopo un paio di occasioni per il classe ’99 di Massa, al 33′ è arrivato il vantaggio giallorosso con un tiro da fuori di Cristante.

Poi, nel finale di primo tempo la Joya si è trovata l’occasione del raddoppio sui piedi, colpendo però il palo. Nella ripresa nonostante una Salernitana organizzata e combattiva, la Roma ha controllato il risultato, provando a chiudere la partita con i suoi  trequartisti. 1 a 0 e primi tre punti per la Roma.


SPEZIA-EMPOLI 1-0

Nessun gol nella scorsa stagione, in rete al debutto quest’anno: Nzola si prende la scena al Picco, realizzando la rete che vale i 3 punti per gli uomini di Gotti. L’Empoli gioca a viso aperto, in una sfida coraggiosa di entrambe le squadre.

I padroni di casa passano al 36′ e vanno vicino al raddoppio con Reca, poi nella ripresa l’Empoli prova a reagire, ma mai con la lucidità necessaria: Lammers è tra i più vivaci, Zanetti però deve arrendersi all’esordio sulla panchina dei toscani.