Napoli-Lazio 5-2: show degli azzurri che corrono verso la Champions

Logo: CalcioInPillole

CalcioInPillole

Immagine dell'articolo: https://image-service.onefootball.com/crop/face?h=810&image=https%3A%2F%2Fimgcip.storage.googleapis.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2021%2F04%2F22224433%2F1002275403-scaled.jpg&q=25&w=1080

Lo scontro diretto Champions tra Napoli e Lazio si trasforma in uno show tra due squadre che giocano a viso aperto: sette gol tra i quali è difficile scegliere quello più bello, un calcio di rigore, un palo e tante emozioni. A spuntarla, nettamente, è il Napoli di Gattuso che continua la sua corsa verso la Champions League.

Al 7′ minuto l’episodio che indirizza la partita: Milinkovic-Savic alza troppo la gamba in area e colpisce la testa di Manolas causando il calcio di rigore che permette ad Insigne di sbloccare subito la gara. Cinque minuti dopo è Politano a firmare il 2-0. La Lazio prova a reagire, ma sbatte sul palo di Correa ed il primo tempo finisce con gli azzurri avanti di due gol.

Nella ripresa è ancora il Napoli a spingere ed a trovare due splendidi gol con Insigne e Mertens: 4-0 per gli azzurri. Partita chiusa? Macché. Immobile prima e Milinkovic-Savic poi la riaprono con due bei gol che ridanno speranza alla Lazio. Subito dopo, però, è Osimhen a richiuderla tirando forte sul primo palo.

La squadra di Gattuso vola all’inseguimento del quarto posto: la Juventus e l’Atalanta sono a soli due punti di distanza, il Milan a 3. La Lazio, invece, scivola a -5 dal Napoli e -7 dal quarto posto, ma ha ancora una gara da recuperare. E’ tutto aperto per la zona Champions.

La cronaca

Al Diego Armando Maradona, Napoli-Lazio: una sfida decisiva per la qualificazione alla prossima Champions League. Il Napoli è a 60 punti e segue il quartetto di testa con Juventus, Milan ed Atalanta nel mirino. La Lazio è a soli due punti di distanza dagli azzurri, ma con una partita in meno. I tre punti di questa sera saranno fondamentali per il finale di stagione delle due squadre.

Gattuso modifica l’11 titolare andato in campo contro l’Inter in tre uomini: Hysaj al posto di Mario Rui, Bakayoko al posto di Demme e Mertens dal primo minuto anziché Osimhen. Staffetta alternata dunque tra i due attaccanti partenopei. “Ciro” Mertens, dunque, affronterà dal primo minuto Ciro Immobile titolare nella sua Lazio. Simone Inzaghi, ancora alle prese con il Covid, viene sostituito in panchina da Farris e schiera ancora Marusic nel terzetto difensivo centrale con Fares e Lazzari sulle fasce. In attacco, oltre ad Immobile, c’è Correa.

Il primo tempo

Inizia la partita. Napoli in completo “argentino” con strisce bianco-azzurre e pantaloncini neri. Lazio in verde fluorescente.

Nei primissimi minuti più propositivo con il Napoli con Di Lorenzo che guadagna un calcio d’angolo al 3′ minuto. Sulla ribattuta della difesa laziale, riparte in velocità Lazzari lanciato da Luis Alberto. Il laterale ex Spal entra in area e viene contrastato da Hysaj con una mano sulla spalla. L’arbitro va a rivedere al Var, ma in realtà assegna il rigore per il Napoli! Ad inizio azione, infatti, Milinkovic-Savic alza la gamba e colpisce Manolas con la punta del piede sulla testa. Azione dubbia, ma per l’arbitro è rigore.

Dal dischetto va Lorenzo Insigne che batte l’ex compagno Pepe Reina spiazzandolo alla sua destra. Napoli in vantaggio.

Al dodicesimo minuto è già 2-0 Napoli! Politano riceve palla sulla destra al vertice dell’area di rigore da Mertens. L’ex Inter si accentra e colpisce di sinistro sul primo palo battendo un non irresistibile Reina. Il Napoli è già sul 2-0 al 12simo minuto.

Al 15′ ammonito Manolas per il Napoli. Al 19′ Correa riceve palla in area e colpisce di destro sul primo palo: Meret battuto e salvato dal palo interno. Poi la palla viene spazzata via da Hysaj. Sfortunata la Lazio. La Lazio prova a rimettersi in partita. Luis Alberto penetra in area al 25′ e prova il destro, ma la palla finisce sul fondo. Un minuto dopo Correa viene chiuso da Koulibaly. Nei dieci minuti successivi, la Lazio non riesce a trovare gli spazi ed il Napoli controlla con maggiore facilità.

Al 38′ Immobile protesta per un presunto fallo in area di Politano: tutto regolare. Al 42′ contropiede per la Lazio con Luis Alberto che riceve in area, ma viene chiuso da Insigne. Nell’occasione ammonito Fabian Ruiz per un fallo a centrocampo. Finisce così il primo tempo: Napoli-Lazio 2-0.

Il secondo tempo

Subito 3-0 per il Napoli con Zielinski che riceve palla da Mertens, supera Reina ed insacca, ma la rete viene annullata per fuorigioco. Qualche secondo dopo Manolas chiude Immobile in area e si prende un calcione dall’attaccante laziale che viene ammonito.

Al 52′ pericolo per il Napoli: Milinkovic-Savic riceve palla in area e la gira di prima verso la porta di Meret che è bravo a respingere. Sul ribaltamento di fronte è il Napoli a trovare il gol del 3-0. Hysaj riceve palla in area e serve Insigne al limite: finta del numero 24 azzurro che si libera per il tiro e la piazza con un bel tiro a giro sul palo più lontano. Straordinario Insigne! Napoli-Lazio 3-0.

Al 58′ Cataldi sostituisce Lucas Leiva. Al 63′ altro capolavoro del Napoli, stavolta firmato Dries Mertens! Il belga riceve palla da Zielinski al limite dell’area e di prima, con il piatto, la piazza nel sette battendo Reina. Il Napoli è un treno: 4-0.

Al 70′ arriva anche il gol della Lazio. Immobile viene servito da Andreas Pereira, entrato poco prima insieme a Lulic, e piazza la palla sul secondo palo battendo Meret in uscita. Napoli-Lazio 4-1.

Al 71′ tripla sostituzione per il Napoli: entrano Osimhen, Rrahmani e Lozano, escono Mertens, Manolas e Politano. Subito dopo fallo di Di Lorenzo al limite dell’area su Immobile. Ammonito il difensore e calcio di punizione pericoloso per la Lazio. Sul pallone ci va Milinkovic-Savic e la Lazio trova il gol del 4-2! Splendida punizione del serbo con Meret che la tocca sulla traversa, ma non riesce a tenere fuori il pallone dalla porta. Si riapre la partita.

Al 79′ è però Victor Osimhen a chiudere nuovamente la gara. Il nigeriano riceve palla da Lozano, stoppa e tira forte sul primo palo: immobile Reina e 5-2 Napoli!

Dopo una serie di cambi, Elmas prova il gol del 6-2, ma Reina stavolta è bravo a respingere. Al 93′ Cataladi viene chiuso al momento del tiro in area e manca il gol del 5-3 che fallisce poco dopo anche Muriqi.

Finisce qui la gara: Napoli-Lazio 5-2.