Milan Campione d’Italia, Garlando: “Un capolavoro di Pioli” | OneFootball

Milan Campione d’Italia, Garlando: “Un capolavoro di Pioli”

Logo: CalcioInPillole

CalcioInPillole

Il noto giornalista, Luigi Garlando, ha raccontato il Milan campione d’Italia tra le pagine della Gazzetta dello Sport. Ecco un estratto del suo articolo, riportato da TMW.

(Photo by FILIPPO MONTEFORTE/AFP via Getty Images)

Milan Campione d’Italia, l’estratto dell’articolo di Garlando

Sullo scudetto rossonero “Quest’impresa è cresciuta nei silenzi della pandemia, come un seme sotto la neve. È arrivata combattendo l’emergenza (Kjaer, Ibra…) e inventandosi nuovi lavori (Kalulu centrale), come ha dovuto fare tanta gente comune durante il Covid. È uno scudetto figlio dei tempi. Nessun’altra squadra ci ha messo tanto sacrificio e tanta energia per raggiungere il sogno. Ha vinto il Milan perché è stato il migliore. Come gruppo di lavoro prima ancora che come squadra, perché uno scudetto non lo vince mai un giocatore o un allenatore, lo vince sempre un progetto e il piccolo mondo che lo realizza. […]

“L’educatore Stefano Pioli è in assoluto il primo protagonista di questo scudetto che avrà per sempre la colonna sonora del coro urlato sul pullman: «Pioli is on fire». […] bra è stato il coraggio e il capobranco del primo Milan di Pioli, ciò che è stato Gullit nel primo anno di Sacchi. Ibrahimovic ha già detto che questo è lo scudetto più bello della sua vita, perché lo ha vinto non solo giocando, ma ispirando e facendo crescere i giovani che ora corrono sulle loro gambe. Come Sandro Tonali e Rafa Leao che hanno raccolto il testimone di leader”.

Menzionato in questo articolo

Visualizza l' imprint del creator