Manchester United, Cavani, da iniziativa lodevole ad hobby performante: il balletto

Logo: gonfialarete.com

gonfialarete.com

Immagine dell'articolo: https://image-service.onefootball.com/crop/face?h=810&image=https%3A%2F%2Fwww.gonfialarete.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2021%2F01%2FEdinson-Cavani-Getty-Images-1--e1609602059402.jpg&q=25&w=1080

Lo scorso settembre, l’ex attaccante del Napoli, oggi allo United, si è prestato volentieri a fare il testimonial di una scuola di danza di Montevideo. L’accademia era alla ricerca di una figura in grado di attrarre i ragazzi uruguaiani in un’attività che sembra rivolta soprattutto alle ragazze, appena dodici i maschietti, le ragazze sono 148. Da allora, Cavani ha iniziato ad appassionarsi: dietro l’abilità e l’elasticità dei movimenti ci sarebbe appunto il balletto, scrive il Sun.

Manchester United, Cavani, da iniziativa lodevole ad hobby performante: il balletto

Il tabloid britannico spiega che Edinson si è unito al Ballet Nacional de Sodre in Uruguay dopo aver chiuso il rapporto con il PSG lo scorso anno ed essere rimasto inattivo per diverso tempo, complice lo stop imposto al calcio francese. Una scelta precisa, oltre che solidale (“Non sono d’accordo con questa idea che i ragazzi dovrebbero giocare solo a calcio. Ragazze e ragazzi devono essere liberi di trovare la loro felicità in ciò che li entusiasma”, dichiarò Cavani lo scorso settembre, durante le riprese per lo spot). Gli servivano allenamenti estenuanti per non perdere forza, resistenza e agilità. Doti che appartengono evidentemente ai ballerini professionisti. Certamente, si fatica un po’ a immaginare Cavani vestito da ballerino, eppure, muoversi con grazia ed eleganza lo ha aiutato parecchio.

Le parole di un fisioterapista che cura i ballerini di danza classica confermano la bontà della scelta di Cavani: Luke Abnett ritiene che pochi sport come la danza aiutino i calciatori. “I ballerini sono gli atleti più forti e resistenza dell’intero panorama sportivo. Nella danza classica occorre infatti una grande forza e una muscolatura molto elastica, nonché esplosiva per aiutare i movimenti. Fra l’altro è difficile trovare un soggetto che abbia maggior equilibrio e coordinazione di un ballerino. Ad alti livelli si lavora su elevazioni, giravolte, rotazione e capacità di saper trasferire il peso del corpo lungo sul baricentro. La grande elasticità richiesta dai movimenti, fra l’altro, aiuta a ridurre gli infortuni muscolari”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com