✍️ L'opinione di OneFootball: tutti i pronostici sulla Serie A 20-21

Logo: OneFootball

OneFootball

Redazione

Immagine dell'articolo: ✍️ L'opinione di OneFootball: tutti i pronostici sulla Serie A 20-21

Una nuova stagione è alle porte. Il calcio italiano, pur dovendo rispettare tutte le norme anti Coronavirus, si appresta a tornare in campo.

Chi sarà il capocannoniere, chi il miglior giovane? Quali saranno sorprese e delusioni della Serie A 2020-21? E soprattutto, chi verrà esonerato per primo?

Noi di OneFootball abbiamo provato a sbilanciarci con i pronostici per il prossimo campionato. Ecco tutti i nostri azzardi.


MARIO DE ZANET

La sorpresa: Marco Giampaolo ricomincia da Torino e la sua voglia di riscatto si sposa con quella del club granata. Al Milan non ha funzionato, ma le sue idee applicate al Toro posso permettere ai granata di soffermarsi nella prima metà della classifica, sognando magari l’Europa.

La delusione: Credo la Lazio non sarà in grado di confermarsi e presumibilmente soffrirà la Champions League, dove inevitabilmente verranno impiegate diverse energie fisiche e mentali. Difficilmente rimarrà a lottare per lo scudetto.

Capocannoniere: Dico Cristiano Ronaldo. Il portoghese si caricherà la Juventus sulle spalle: quest’anno non avrà vinto, ma ha comunque raggiunto la clamorosa quota 33.

Miglior giovane:  Mi aspetto l’esplosione di Gonzalo Villar. L’infortunio di Zaniolo potrebbe favorirlo e l’arrivo del connazionale Pedro lo aiuterà ulteriormente.

Primo allenatore esonerato: Temo che l’avventura di Luca Gotti all’Udinese, all’esordio da inizio stagione, non duri molto.


GIACOMO GALARDINI

La sorpresa: Sebbene definirla sorpresa sia ormai quasi riduttivo, sono convinto che il Sassuolo di De Zerbi possa arrivare in Europa League questa stagione. Le premesse ci sono tutte: ottimo allenatore, mercato mirato, giovani pieni di motivazioni e la spinta di chi non ha la pressione delle aspettative.

La delusione: La delusione per me sarà il Torino: gli acquisti di Vojvoda, Rodriguez e Linetty non bastano per ora per riuscire a fornire a Giampaolo una squadra che ha fatto una fatica enorme la scorsa stagione, senza contare che il vuoto importante lasciato da Ola Aina deve essere ancora colmato.

Capocannoniere: Sarebbe un campionato romantico se Francesco Caputo diventasse capocannoniere, ma la realtà è ben diversa dal sogno, per cui dico Leonardo Pavoletti.

Miglior giovane: Vedo molto bene l’arrivo di Emanuel Vignato al Bologna. Mihajlovic è l’uomo giusto per motivare i giovani e la piazza felsinea è l’atmosfera ideale per vederlo diventare un giocatore importante.

Primo allenatore esonerato: Non me ne voglia, ma Rolando Maran con Preziosi durerà poco.


GIULIA POLIDORO

La sorpresa: Scelgo il Benevento. Il sodalizio tra Inzaghi e Vigorito ha già dimostrato la capacità di ambire a grandi traguardi. Non mi aspetto una corsa per un posto in Europa, ma credo che la squadra campana viaggerà verso una salvezza sicura, raggiungendo l’obiettivo prima del previsto.

La delusione: Credo che quest’anno la delusione sarà la Roma. I giallorossi, nonostante l’arrivo di Friedkin, non hanno approfittato del mercato per migliorare una situazione già precaria. L’assenza per infortunio di Zaniolo, poi, potrebbe essere determinante, come è già successo nella stagione passata.

Capocannoniere: Duvan Zapata. Questa stagione ha messo a segno 18 gol in 28 gare. Con qualche presenza in più e un po’ di fortuna ha tutte le carte in tavola per beffare i contendenti.

Miglior giovane: E se fosse la stagione di Dusan Vlahovic? Ha appena 20 anni, ma ha già stregato mezza Serie A. Pur non avendo messo a segno tanti gol, negli ultimi mesi è cresciuto tantissimo e mi aspetto che continuerà a farlo.

Primo allenatore esonerato: Siamo sicuri che quello tra Eusebio Di Francesco e il Cagliari sia un matrimonio destinato a durare?


FRANCESCO PORZIO

La sorpresa: Onestamente sono molto intrigato dalle neopromosse quest’anno. L’anno scorso ho sbagliato condannando l’Hellas Verona troppo presto, e penso che in particolare Crotone e Benevento possano dire la loro anche in Serie A. Mi aspetto una competizione di livello nella zona retrocessione.

La delusione: Faccio fatica a pensare come la Sampdoria, di fatto non facendo mercato, possa fare meglio dello scorso anno. Servirà un’altra magia di Claudio Ranieri, lui è abituato ai miracoli…

Capocannoniere: Dico Romelu Lukaku, anche se sogno un addio di Ibra al calcio in grande stile…

Miglior giovane: Occhio a Pirola dell’Inter, un giovane che può seguire le tracce di Bastoni dello scorso anno. Il mio nome però è quello di Zappa del Cagliari.

Primo allenatore esonerato: Iachini alla Fiorentina.


DAVIDE ZANELLI

La sorpresa: Mi aspetto buone cose da Sassuolo e Bologna, ma definirle sorprese mi sembra eccessivo. Punto un penny sul Crotone di Stroppa, che sta facendo un mercato molto interessante.

La delusione: Non so se si possa definire una vera e propria delusione, ma ho aspettative molto basse per quanto riguarda la Sampdoria. Ranieri è una garanzia, ma la società è inesistente sul mercato e a livello societario mi sembra che regni la confusione.

Capocannoniere: Romelu Lukaku: in Serie A ha dimostrato di poter essere devastante. E al secondo anno mi aspetto che faccia ancora meglio.

Miglior giovane: Troppo facile dire Kulusevski o Tonali. Mi ispirano molto Vignato, Zappa, Erlic e Ferrer, ma dico Giacomo Raspadori. De Zerbi stravede per lui, gli darà sempre più fiducia e, in caso di addio di Boga, potrebbe avere maggior spazio.

Primo allenatore esonerato: Azzardo Beppe Iachini, perché non mi sembra il profilo giusto per la Fiorentina, che inevitabilmente dovrà ambire a traguardi sempre più ambiziosi.