Liverpool, nasce comitato dei tifosi interno al club | OneFootball

Liverpool, nasce comitato dei tifosi interno al club

Logo: Calcio e Finanza

Calcio e Finanza

Il Liverpool ha ufficializzato la nascita di un Supporter Board con l’obiettivo di rafforzare il dialogo con i propri tifosi e aumentarne il coinvolgimento nei processi decisionali. Una scelta – spiega il club della Premier League in una nota – che diventa parte integrante del futuro del club.

Nel dicembre 2021, il Liverpool aveva annunciato l’intenzione di lanciare un comitato dei tifosi dopo un’ampia consultazione con i rappresentanti di Spirit of Shankly (SOS), il gruppo di supporter ufficiale del club. L’impegno per il coinvolgimento dei tifosi sarà sancito dallo statuto della società.

Il Liverpool si è impegnato a consultare e impegnarsi con i tifosi su questioni strategiche chiave come l’esperienza offerta durante i match e le modalità di emissione dei biglietti, tra le altre cose. I rappresentanti del comitato dei tifosi sono obbligati a rappresentare tutti all’interno della variegata fan base in questo processo di coinvolgimento e sono stati eletti da gruppi organizzati di tifosi del Liverpool.

I rappresentanti – 16 in totale – sono 10 membri eletti di Spirit of Shankly e 6 membri eletti da altre organizzazioni di tifosi. I rappresentanti resteranno in carica per due anni. A seguito del voto di tutti i 16 membri, Joe Blott è stato eletto presidente. Nelle prossime settimane verrà eletto un vicepresidente.

Ogni rappresentante firmerà un codice di condotta e completerà un percorso per arrivare a comprendere più a fondo come opera il club in aree che saranno fondamentali per le discussioni attuali e future. Ciò significa che i tifosi avranno la possibilità di discutere questioni strategiche davvero significative con il club.

Andy Hughes, amministratore delegato del Liverpool, ha dichiarato: «Questo è un giorno importante nella storia del club ed è di enorme importanza strategica. Siamo orgogliosi del lavoro svolto per far sì che ciò accada e ringraziamo Spirit of Shankly e Joe Blott per il loro supporto nel lavorare con noi per raggiungere il traguardo di oggi».

Questo invece il commento di Joe Blott, appena nominato presidente del comitato: «Nessun altro gruppo di tifosi della Premier League, forse nessun altro tifoso di calcio, ha l’opportunità che abbiamo ora, dobbiamo cogliere l’attimo. Il nostro consiglio di 16 membri è fantastico, con una vasta gamma di abilità, conoscenze ed esperienze, tutti determinati a lavorare con il Liverpool per migliorare il coinvolgimento dei sostenitori».

Il Consiglio dei tifosi si riunirà quattro volte all’anno con i dirigenti e lo staff dei club per discutere questioni strategiche e fornire un dialogo aperto tra società e tifosi. Il presidente e il vicepresidente si incontreranno anche con il consiglio di amministrazione ogni anno. La scelta di dare vita a un comitato di questo tipo è sicuramente stata accelerata dal caos Superlega, forse uno dei punti più bassi in tempi recenti in termini di rapporto tra i club e le proprie tifoserie.

Visualizza l' imprint del creator