L’Italia prova a evitare CR7 | OneFootball

L’Italia prova a evitare CR7

Logo: Pagine Romaniste

Pagine Romaniste

Il Tempo (F. Cicciarelli) – L’ultimo treno per il Qatar parte da Zurigo: saranno sorteggiati oggi pomeriggio alle ore 17 (diretta su Rai 2) gli accoppiamenti dei playoff di qualificazione ai Mondiali 2022, in programma tra 12 mesi. L’Italia dovrà sgomitare parecchio per assicurarsi uno dei tre biglietti rimasti a disposizione, memore del flop negli spareggi di 4 anni fa contro la Svezia, costato l’esclusione dalla rassegna iridata in Russia.

Cambiata la squadra, cambiata la formula, dovrà cambiare anche l’esito, perché dopo aver vinto il campionato Europeo il fallimento non è contemplato. La rinnovata presenza degli scandinavi evoca vecchi fantasmi, ma tra tutte le contendenti è il Portogallo di Cristiano Ronaldo lo spauracchio più temibile.

Sulla carta – ammette il presidente della Federcalcio Gabriele Gravinapotrebbe essere l’insidia più importante. I playoff sono sempre insidiosi, le conosciamo le difficoltà ma le dobbiamo vivere con serenità, riscoprendo il senso della nostra forza”. Le dodici squadre rimaste nel limbo si sfideranno la prossima primavera in tre mini tornei ad eliminazione diretta, ognuno volto a stabilire una qualificata. Semifinali e finale in gara secca, giovedì 24 e martedì 29 marzo, con il vantaggio del campo nella prima partita alle teste di serie.

L’ordine di sorteggio delle sei migliori seconde nei gironi, ovvero Italia, Portogallo, Russia, Scozia, Svezia e Galles, distribuirà le squadre nei mini tornei (1-2 nel percorso A, 3-4 nel percorso B, 5-6 percorso C). A seguire saranno completati gli abbinamenti con le squadre di seconda fascia, in cui Austria e Repubblica Ceca sono le due ripescate in base al ranking della Nations League 2020/21 e affiancano le restanti seconde Macedonia del Nord, Polonia, Turchia e Ucraina, con alcune restrizioni per evitare confronti caldi come quello tra ucraini e russi.

Dunque il sorteggio delle teste di serie rappresenta lo snodo cruciale per evitare CR7, ma l’Italia dovrà guardarsi anche dalle “piccole” per evitare altre delusioni come l’ultima a Belfast, costata il passaggio dai playoff. Un pareggio letteralmente dolce per l’Irlanda del Nord, ricompensata dalla Svizzera con 9,3 kg di cioccolata, 100 grammi per ogni minuto senza prendere gol.

Sulla strada per il Qatar il ct Mancini potrebbe trovare rinforzi oriundi, la coppia “romana” Luiz Felipe-Ibañez in difesa e il cagliaritano Joao Pedro per rimpolpare l’attacco. “Stiamo lavorando a 360° su tre posizioni. Noi pensiamo a risolvere i problemi formali – ha precisato Gravina a margine del consiglio federale – poi spetterà a Mancini decidere se convocarli o no”.

Menzionato in questo articolo

Visualizza l' imprint del creator