LIGUE 1 – Lotta a tre per il titolo: Paris Saint-Germain, Nizza e Monaco si contendono il primato. | OneFootball

Icon: Calcionews24

Calcionews24

·12 novembre 2023

LIGUE 1 – Lotta a tre per il titolo: Paris Saint-Germain, Nizza e Monaco si contendono il primato.

Immagine dell'articolo:LIGUE 1 – Lotta a tre per il titolo: Paris Saint-Germain, Nizza e Monaco si contendono il primato.

Con Marsiglia e Lione in difficoltà, ed un Lens molto diverso da quello visto la scorsa stagione, la lotta per il titolo si può ufficialmente definire: PSG, Nizza e Monaco sono le principali candidate alla vittoria finale. Tre squadre rachiuse in tre punti, ognuna con uno stile di gioco differente ma efficace, ma quale alla fine predominerà sulle altre?PSG – Sono i favoriti, è un dato di fatto. L’organico è il migliore del campionato, potendo vantare in rosa un certo Kylian Mbappe, capocannoniere con 13 marcature in 12 partite. Nonostante un avvio di stagione complicato (solo 2 vittorie nelle prime 5 giornate), la squadra di Luis Enrique si è ripresa e adesso si trova al primo posto con 27 punti. La dirigenza qatarina sembra aver cambiato mentalità, mettendo in atto una vera rivoluzione dopo i fallimenti europei delle precedenti annate: niente più investimenti folli, ma solo giocatori funzionali al progetto. Lo scorso mercato estivo è un esempio perfetto: via calciatori del calibro di Messi, Neymar e Sergio Ramos; dentro Asensio, Kolo Muani e Lucas Hernandez. Giocatori che tecnicamente sono inferiori a coloro che hanno lasciato Parigi, ma funzionali alle idee di gioco di Luis Enrique. In conclusione, quest’anno sembrano essere una squadra “normale” e, nonostante le difficoltà, i risultati arrivano comunque. Che sia l’inizio di un nuovo ciclo?NIZZA – La sorpresa di questa stagione. Il Nizza di Farioli è spesso sulle prime pagine deiquotidiani francesi. Unica squadra ancora imbattuta del campionato con 7 vittorie e 5 pareggi in 12 partite, risultati ottenuti con un gioco non bellissimo ma efficace, principalmente difensivo. Pochi gol segnati (13), ma allo stesso tempo pochi gol subiti (4), avendo così la miglior difesa non solo della Ligue 1, ma addirittura d’Europa. Pensate che l’ultimo gol subito dall’OGCN risale addirittura al 15 settembre scorso nella partita vinta per 3-2 contro il PSG al Parco dei Principi. La squadra è forte e ben attrezzata, su questo non ci sono dubbi, ma la mancanza di esperienza a questi livelli potrebbe farsi sentire, dato che i rosso-neri non sono mai stati così vicini alla capolista (1 solo punto di distacco dal Paris Saint-Germain) negli ultimi anni.MONACO – Storicamente una delle squadre più importanti del calcio d’oltralpe, quest’anno ilMonaco ha l’obiettivo di vincere il nono campionato francese della sua storia, e ha tutte le carte in regola per farlo. La rosa è competitiva, con Wissam Ben Yedder e Aleksandr Golovin vere star della squadra, entrambi a quota 5 gol segnati. Dopo il sesto posto dello scorso anno, e la conseguente esclusione dalle coppe europee, la dirigenza ha puntato tutto su Adi Hutter, exallenatore di Salisburgo e Borussia Monchengladbach, per cercare di riportare in alto la squadra del Principato. Il principale difetto dei monegaschi però è la troppa incostanza. Nonostante le 7 vittorie, sono arrivati anche 3 pareggi e 2 sconfitte, risultati negativi evitabilissimi soprattutto contro le piccole, come i pareggi con Lorient per 2-2 e Le Havre per 0-0 dello scorso sabato. Nonostante tutto però, il Monaco ha tutte le carte in regola per riportare il titolo nel Principato dopo 7 anni.

Visualizza l' imprint del creator