💥 Lautaro fu a un passo dall'Atlético: foto dopo le visite, com'è andata | OneFootball

💥 Lautaro fu a un passo dall'Atlético: foto dopo le visite, com'è andata | OneFootball

Icon: OneFootball

OneFootball

Tommaso Cherubini·20 febbraio 2024

💥 Lautaro fu a un passo dall'Atlético: foto dopo le visite, com'è andata

Immagine dell'articolo:💥 Lautaro fu a un passo dall'Atlético: foto dopo le visite, com'è andata

Lautaro Martínez è stato a un passo dall’Atlético Madrid.

Questo browser non è supportato, ne utilizzi uno diverso o installi l'applicazione.

video-poster

Proprio così, il numero 10 e trascinatore dell’Inter che questa sera affronterà i Colchoneros per la 1ª volta in carriera in gare ufficiali avrebbe potuto giocare per Simeone.


OneFootball Video


Facciamo un passo indietro e torniamo al dicembre del 2017, quando Lautaro aveva 20 anni ed era un promettente attaccante del Racing. L’Atlético spinge al massimo per acquistarlo in quel momento, il ds Berta vola in Argentina e chiude la trattativa con il Racing: offerta da 12 milioni (3 in più rispetto alla clausola), accordo di 6 anni con Lautaro che sarebbe rimasto fino al termine della stagione in Argentina.

Visite mediche effettuate a Buenos Aires e addirittura una foto – pubblicata da Mundo Deportivo – con Lautaro che posa con una cartellina dell’Atlético Madrid prima della firma, che però non arrivò.

Immagine dell'articolo:💥 Lautaro fu a un passo dall'Atlético: foto dopo le visite, com'è andata

Il suo agente dell’epoca Zarate – fratello dell’ex Lazio – disse che “l’operazione era chiusa al 99%”.

Incredibilmente, però, l’Inter con un blitz del ds Ausilio riuscì a convincere il Toro e il suo entourage a non accettare l’Atlético, il Racing aumentò la sua clausola e in estate l’Inter – con cui fu trovato un accordo – lo acquistò per circa 22 milioni di euro.

Un ruolo decisivo nel dietrofront di Lautaro fu dei simboli argentini ex Inter, Zanetti e Milito. Fondamentali i tentativi di convincere il Toro ad accettare i nerazzurri, con Milito che all’epoca era anche il ds del Racing.

Immagine dell'articolo:💥 Lautaro fu a un passo dall'Atlético: foto dopo le visite, com'è andata

“L’arrivo di Lautaro è stato molto particolare  era quasi fatta per far sì che diventasse un giocatore dell’Atletico Madrid, ma io partii comunque con l’obiettivo di portarlo a Milano. Furono giorni di fuoco. Abbiamo fatto un grande lavoro di squadra: mi aiutarono anche Zanetti e Milito. Alla fine tornai a “casa” con il giocatore, e questo valse tanto”, ha svelato Ausilio a Radio Serie A.

“Lautaro è un grande giocatore, era molto vicino all’Atlético e gli auguriamo buona fortuna. Non voleva venire dai noi, ma sappiamo che è un grande calciatore”, ha rivelato invece il presidente dell’Atlético Cerezo.

L’Atlético nel destino, perché oltre a questo incredibile trasferimento saltato l’argentino ha segnato anche uno dei suoi primissimi gol in nerazzurro proprio ai Colchoneros in amichevole, nell’estate del 2018, con una super girata al volo al Wanda Metropolitano.

Quella contro l’Atlético non può essere di certo una sfida banale per Lautaro.