La mossa di solidarietà a sorpresa della Bundesliga: e in Italia? 🤔

Logo: OneFootball

OneFootball

Giacomo Galardini

Immagine dell'articolo: https://image-service.onefootball.com/crop/face?h=810&image=https%3A%2F%2Fwp-images.onefootball.com%2Fwp-content%2Fuploads%2Fsites%2F24%2F2020%2F03%2FFussball-1.-BL-0304-Mgladbach-Rostock-1585223840-1000x750.jpg&q=25&w=1080

C’è una notizia dell’ultim’ora che arriva dalla Germania e che dovrebbe far riflettere le squadre della Lega Serie A, che invece stanno ancora litigando sul presente e sul futuro del calcio in Italia.

Le squadre tedesche che stanno o hanno partecipato alla Champions League hanno deciso di mettere insieme una cifra vicina ai 20 milioni di euro per aiutare le altre squadre della Bundesliga e della 2.Bundesliga, colpite duramente dalla crisi economica legata al COVID-19.

Le squadre coinvolte sono il Borussia Dortmund, il Bayern Leverkusen, il Lipsia e il Bayern Monaco. Un gesto di solidarietà, unità e vicinanza dell’intero settore calcistico tedesco, che agisce come un tutt’uno di fronte al Coronavirus.

I fondi sono divisi in questo modo: circa 12 milioni e mezzo arrivano dai contratti televisivi nazionali, mentre i rimanenti 7,5 arrivano direttamente dalle casse dei club.

Questa campagna sottolinea che la solidarietà in Bundesliga e 2a Bundesliga non è solo a parole. Il consiglio della DFL è molto grato ai quattro partecipanti alla Champions League, a nome della comunità di tutti i club

Christian Seifert, portavoce del consiglio della DFL

La Bundesliga non è nuova a gesti di solidarietà spontanea nei confronti del COVID-19. Altre squadre come il Borussia Mönchengladbach avevano già visto i propri giocatori decurtarsi gli stipendi per aiutare i club in difficoltà a mantenere i posti di lavoro.

Speriamo vivamente che i club italiani possano seguire questo bellissimo esempio.