📝Italia bella a metà: ci ferma un'Olanda non irresistibile

Logo: OneFootball

OneFootball

Mario De Zanet

Immagine dell'articolo: 📝Italia bella a metà: ci ferma un'Olanda non irresistibile

L’Italia gioca e macina, ma non basta. Lo fa per 45 minuti, poi sembra perdere lucidità: a Bergamo è solo 1-1, con un’Olanda parecchio anonima.

Manca il cinismo, mancano Immobile e Chiesa: la Scarpa d’Oro fallisce più d’un’occasione, il neo juventino non incide minimamente.

L’Italia appunto gioca il suo calcio nel primo tempo, ispirata da una mediana attiva, specialmente grazie alla dinamica di Barella: sarà il nerazzurro a regalare l’assist del 1-0 a Pellegrini.

Gli Azzurri potrebbero e dovrebbero, ma non raddoppia. All’intervallo, si ritrovano sull’1-1 per un gol abbastanza rocambolesco di van de Beek: l’Olanda non aveva dimostrato molto, palesando specialmente un certo squilibrio tattico.

L’Italia ritorna in campo meno brillante e si salva anche grazie ad un sontuoso Donnarumma, ma torna a pungere maggiormente con l’ingresso di Kean, ben propositivo sulla fascia destra.

E l’Italia continua a spingere, ma con poca convinzione: ora serve battere la Polonia, passata in testa al gruppo grazie al 3-0 sulla Bosnia.