Inzaghi: «Non ho 11 titolari, ma 20! Problema non era tattico» | OneFootball

Icon: Inter-News.it

Inter-News.it

·29 novembre 2023

Inzaghi: «Non ho 11 titolari, ma 20! Problema non era tattico»

Immagine dell'articolo:Inzaghi: «Non ho 11 titolari, ma 20! Problema non era tattico»

Benfica-Inter a due volti ma Inzaghi trova comunque indicazioni positive dal pareggio di stasera per 3-3 all’Estadio da Luz. Le parole dell’allenatore in conferenza stampa.

CONFERENZA INZAGHI – Questa la conferenza stampa di Simone Inzaghi nel post partita di Benfica-Inter.


OneFootball Video


Potevate anche vincerla alla fine.

Chiaramente abbiamo parlato con i ragazzi, abbiamo apportato qualche modifica tattica ma non era un problema tattico. Era un problema di approccio e motivazione, che non può venire meno in partite di Champions League contro avversari come il Benfica. Potevo cambiarne tre o quattro ma non era la soluzione: non c’erano uno o due giocatori sottotono, era tutta l’Inter compreso l’allenatore. Sull’ultimo tiro di Barella, sapendo del pareggio della Real Sociedad, potevamo vincerla e fare una rimonta da 3-0 a 3-4 importante. Mi prendo la prestazione, so di non avere undici titolari ma venti e devo cercare di trovare spazio per tutti. Sono giocatori che lavorano bene, ho scelto assieme alla società di averli qui e so che posso contare su tutti.

Li hai squadrati come nelle immagini con Chiesa?

No no (ride, ndr). Con Chiesa poi alla fine ci siamo salutati, non è stato un problema. Con la squadra ho parlato con toni giusti, interagisco con loro. Ho la fortuna di avere giocatori responsabili che hanno avuto una grande reazione.

Inzaghi, come si spiega che Joao Mario in Italia non abbia fatto bene?

Non posso dare giudizi in merito perché non l’ho mai allenato. Posso dire che alla partita d’andata era in panchina ed ero contento, perché l’anno scorso in una non c’era e nell’altra ci ha dato fastidio. È stato bravissimo lui nel primo tempo ma noi dovevamo fare meglio.

La rotazione era inappropriata, vista la prestazione del primo tempo?

Chiaramente l’ho detto prima che più di strategia e di tattica quello che contava stasera, avendo visto i due tempi come sono stati diversi, era l’approccio. Nel primo tempo l’abbiamo sbagliato, nel secondo un grandissimo approccio. La squadra è stata più corta, ha meritato di pareggiare e se quel tiro di Barella fosse entrato avremmo vinto meritatamente.

Visualizza l' imprint del creator