Inter, Stellini: «Vittoria meritata. Su Lukaku e Lautaro…»

Calcionews24

Immagine dell'articolo: Inter, Stellini: «Vittoria meritata. Su Lukaku e Lautaro…»

Cristian Stellini ha commentato la vittoria conquistata contro il Parma: le dichiarazioni del vice allenatore dell’Inter

Cristian Stellini, vice allenatore dell’Inter, ha analizzato ai microfoni di Sky Sport la vittoria conquistata contro il Parma.

PRESTAZIONE – «La vittoria è ampiamente meritata. Abbiamo concesso parecchie occasioni al Parma sapendo che questa è una delle squadre più difficili da affrontare sulle ripartenze. Sono stati bravi, hanno segnato, ma noi abbiamo costruito la gara e avuto tante occasioni».

CALENDARIO FITTO – «Se andiamo a vedere perché prendiamo gol, in questo momento non è facile avere tutti i giocatori pronti. Anche oggi avevamo due giocatori alla prima partita dopo 3-4 mesi, e questo non è facile per nessuno specie quando affronti gli attaccanti del Parma. In più, nelle prime tre gare avevamo subito 5 gol su 8 tiri in porta, il che non è normale. Dobbiamo analizzare fino in fondo le cose. Dobbiamo essere soddisfatti, serviva una risposta importante e l’abbiamo data. Chi entrerà da ora in poi deve fare la differenza».

LUKAKU E LAUTARO – «Non sempre troviamo le due punte che combinano. Ma queste sono scelte che si fanno di partita in partita, ma noi abbiamo creato tanto in queste partite; le occasioni vanno sfruttate, se lo avessimo fatto non parleremmo di una squadra in sofferenza. Abbiamo cambiato alcune cose, dobbiamo ancora crescere per queste novità, ma le occasioni le creiamo. Che arrivino dalle fasce, dalla trequarti o con gli scambi è perché cerchiamo imprevedibilità».

ATTACCO – «Nell’economia dei cambi è normale che in mezzo al campo ci mancano elementi fondamentali. Però non è chiaramente il momento di parlare degli assenti. Gli attaccanti quando entrano in un periodo dove commettono errori sotto porta diventa un vortice. Dobbiamo avere fiducia che arrivi il loro momento, comunque Lautaro e Lukaku hanno fatto tanti gol».