Inter-Milan, Conte non fa drammi: “Buona Inter. Barella top player”

Logo: CalcioInPillole

CalcioInPillole

Immagine dell'articolo: Inter-Milan, Conte non fa drammi: “Buona Inter. Barella top player”

È un Antonio Conte piuttosto sereno, quello intervenuto ai microfoni di Sky Sport, al termine del derby perso per due reti ad uno contro il Milan.

Abbiamo giocato una buona partita contro un Milan bravo ma anche fortunato. Tanto impegno, ma qualche disattenzione di troppo. Sfruttando le tante occasioni create si sarebbe parlato di un’Inter bella, ma è arrivata una sconfitta che fa male perché era il derby. Complimenti ai rossoneri“.

Anche stasera i nerazzurri hanno sprecato diverse palle gol – una nitida con Hakimi: “Ogni partita creiamo tante occasioni per fare gol e non le sfruttiamo: dobbiamo essere più cinici. Nulla da rimproverare ai ragazzi perché hanno lottato fino all’ultimo per strappare almeno il pareggio“.

Il punto debole resta la difesa. “La solidità difensiva è importante perché dà equilibrio. Abbiamo due esterni che sono ali: Ivan sta facendo bene, Hakimi è molto offensivo. Qualcuno storce il muso perché vuole anche il trequartista. Esistono degli equlibri da mantenere, anche se abbiamo preso due gol evitabilissimi“.

Sui singoli, il tecnico nerazzurro si esprime così: “Il miglior ruolo per Kolarov è questo: c’è solo da lavorarci sopra, così come per tutti. Nicolò (Barella, ndr) ha fatto tanti inserimenti, come da sue caratteristiche. Ha una carriera da top player davanti a sè“.

Nessuna risposta, come al solito, sull’argomento mercato, con la cessione di Diego Godin in primo piano. “Le operazioni di mercato sono state valutate con i dirigenti e la società. Il mio compito è quello di allenare la squadra, del mercato parlano altri“.