Inter, Conte verso l'addio: tre possibili sostituti per la panchina

OneFootball

Francesco Porzio

Immagine dell'articolo: Inter, Conte verso l'addio: tre possibili sostituti per la panchina

Se Antonio Conte sarà ancora sulla panchina dell’Inter la prossima stagione lo sapremo presto. Dopo le parole di Bergamo bisogna capire la posizione della società, da Steven Zhang (ancora in Cina) a Beppe Marotta. Se si dovesse arrivare ad un addio anticipato però, come rivela La Gazzetta dello Sport, non sarà esonero.

Video Content

L’alto ingaggio di Conte (12 milioni all’anno) impedisce al club di prendersi carico di un contratto così oneroso (oltre a quello di Spalletti, valido fino al 2021). L’addio però è comunque possibile, se non probabile, ma dovrà essere Antonio Conte a fare un passo indietro al termine della stagione e dopo aver parlato con il club. Se, e sottolineiamo il se, si dovesse arrivare ad una rottura, ecco i tre principali candidati per la successione.


MASSIMILIANO ALLEGRI (60%)

Il primo nome, già circolato da qualche settimane, è quello di Massimiliano Allegri. Dopo la fine della sua avventura a Torino con la Juventus, Allegri è rimasto fermo una stagione. La sua ambizione era quella di allenare all’estero, ma se dovesse arrivare la chiamata dell’Inter direbbe di sì. Dopo aver allenato Milan e Juventus, Allegri potrebbe allenare la terza grande del calcio italiano.

Curiosamente, si ripeterebbe lo scenario dell’estate 2014, quando Antonio Conte lasciò la Juventus al secondo giorno di ritiro per allenare la Nazionale. Al suo posto, tra sputi dei tifosi e tante critiche, arrivò Max Allegri. La storia poi la conosciamo… Ah, ovviamente a scegliere Allegri fu Beppe Marotta. La storia si ripete?


MAURICIO POCHETTINO (35%)

Il secondo nome è quello di Mauricio Pochettino. Dopo la fine della sua esperienza al Tottenham, l’allenatore argentino è alla ricerca di una nuova avventura e si è detto pronto ad accettare anche offerte estere. L’Inter potrebbe pensare dunque a lui, allenatore in rampa di lancio che un anno fa raggiunse la finale di Champions League con il Tottenham.

Pochettino era stato anche sondato dalla Juventus prima dell’arrivo di Sarri. Le richieste di Levy però non fecero decollare la trattativa.


LUCIANO SPALLETTI (5%)

Il terzo nome farà sorridere in tanti. In effetti è ai limiti dell’impossibile: Luciano Spalletti. Ma se alla fine la separazione tra Antonio Conte e l’Inter sarà troppo onerosa per il club, Steven Zhang potrebbe pensare di richiamare un allenatore che è già sotto contratto. Stiamo parlando di utopia, un po’ come Leo Messi a Milano.

Anzi, Messi all’Inter è più probabile che rivedere Luciano Spalletti a San Siro.