Il Manchester United fa causa a Football Manager

Calcio e Finanza

Immagine dell'articolo: Il Manchester United fa causa a Football Manager

Il Manchester United ha citato in giudizio i creatori della serie di videogiochi Football Manager per una preseunta violazione del marchio utilizzando il nome del club.

Lo United ha affermato che il suo nome è ampiamente presente nel gioco e ha intrapreso un’azione legale contro Sega Publishing e lo sviluppatore Sports Interactive.

Il club ha anche sostenuto che entrambe le società hanno violato il suo marchio sul suo logo, a causa della simulazione che non utilizzava lo stemma ufficiale dello United. Il logo è stato invece sostituito da un design “a strisce rosse e bianche semplificato”.

Lo United ritiene che questa rappresentazione “priva il proprietario registrato del suo diritto di ottenere la licenza per lo stemma del club”.

Sega Publishing e Sports Interactive hanno dichiarato di aver legittimamente utilizzato il nome dello United in un contesto calcistico in tutte le versioni di Football Manager, e il suo predecessore, Championship Manager, dal 1992 senza lamentele.

Le due società hanno accusato United di aver tentato di “impedire la concorrenza legittima nel campo dei videogiochi impedendo alle parti non autorizzate dal richiedente di utilizzare il nome della squadra di calcio del Manchester United all’interno di tali giochi”.

L’avvocato dello United Simon Malynicz, durante un’audizione preliminare venerdì, ha affermato che il nome del club “è uno dei marchi più preziosi e riconosciuti al mondo” e ha anche spiegato che i soldi guadagnati dalle squadre con la licenza dei loro nomi e loghi erano significativi.

Malynicz ha affermato che “i consumatori si aspettano” di vedere lo stemma dello United accanto al nome del club e che l’incapacità di Football Manager di fare questo “equivale a un uso illecito”.

Gli stessi Sega e Sports Interactive hanno “incoraggiato” l’uso di patch scaricabili contenenti marchi di replica, forniti da terzi, ha affermato Malynicz.

Lo United ha affermato che gli imputati “ne hanno beneficiato direttamente evitando la necessità di prendere qualsiasi licenza e godendo di un aumento delle vendite del loro gioco”.

Roger Wyand QC, in rappresentanza di Sega e Sports Interactive, ha affermato che il badge “semplificato” utilizzato per lo United nel gioco “era uno dei 14 modelli di logo generici che vengono scelti casualmente dal motore di gioco Football Manager ogni volta che si avvia una nuova partita” .

Wyand ha anche spiegato che copie del gioco erano state inviate a diversi funzionari e giocatori dello United da diversi anni e che “ci sono stati molti commenti positivi sulla stampa e tweet sul gioco da parte loro”.

Nella difesa scritta del reclamo dello United, Wyand ha aggiunto: “Inoltre, il personale del richiedente che lavora nei team di analisi dei dati e scouting ha contattato SI in varie occasioni chiedendo l’accesso al database di Football Manager per scopi di scouting e ricerca”.