🗣 Haaland, la doppietta non basta: "Un po' una m***a ma è andata così" | OneFootball

🗣 Haaland, la doppietta non basta: "Un po' una m***a ma è andata così"

Logo: OneFootball

OneFootball

Saverio Grasselli

Erling Haaland ha messo a tacere tutte le critiche che gli erano state rivolte dopo la prestazione opaca in Community Shield col Liverpool.

È bastata la prima giornata di Premier League per tornare a segnare e stupire, con la maglia del Manchester City, mettendo a segno una doppietta che ha consegnato i primi tre punti a Pep Guardiola.

Prima ha trasformato al 36′ il rigore che si era guadagnato su suggerimento di Gündogan, poi buca Areola una seconda volta al 65′ su assist al bacio di De Bruyne.

Nel post esordio, siparietto in intervista in cui gli scappa una parolaccia: “Avrei meritato la tripletta? Sì, avrei potuto per esempio sull’azione creata da Gündogan dovevo essere più sveglio, un po’ una m***a ma è andata così”.

Il cronista lo “ammonisce” chiedendogli di fare maggiore attenzione ai termini utilizzati, ma Haaland ci ricasca: “Ah scusa, m***a! Devo ancora imparare bene questa lingua”.