Gasperini: “Partita rovinata da un episodio. È un suicidio al calcio”

Logo: CalcioInPillole

CalcioInPillole

Immagine dell'articolo: https://image-service.onefootball.com/crop/face?h=810&image=https%3A%2F%2Fwww.calcioinpillole.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2021%2F02%2Ffbl-eur-c1-atalanta-real-madrid-2-scaled.jpg&q=25&w=1080

Nel post gara di Atalanta-Real Madrid il tecnico dei nerazzurri Gian Piero Gasperini ha analizzato la sconfitta di misura della sua squadra, maturata dopo 70 minuti in inferiorità numerica.

Partita rovinata, abbiamo dovuto difendere. Peccato per il gol nel finale. La partita è stata rovinata da un episodio eccessivo. Qualificazione compromessa? Dobbiamo vincere a Madrid. Abbiamo un risultato solo, dobbiamo fare l’impresa per passare. Questa partita pesa, speravamo in un risultato diverso. Ilicic? Eravamo nei minuti finali, si trattava di mantenere il risultato. Il loro gol è stato un po’ casuale, peccato. Siamo amareggiati ma ci riprendiamo. È andata così, sulla sostituzione abbiamo preso gol”.

Gasperini sul contrasto di Freuler e l’espulsione

“Il loro tasso tecnico è di primissimo piano. Avevano delle assenze ma il tasso tecnico nel gioco è di altissimo livello. In 11 vs 11 sarebbe stata un’altra partita. Ci dispiace che la partita sia stata così, abbiamo difeso bene ma in parità numerica sarebbe stata un’altra gara. Su fuorigioco e falli di mano si è trovato la quadra. Il contrasto è un gesto tecnico che non si può togliere. È un suicidio al calcio. Bisogna avere conoscenza, non possiamo avere arbitri che non hanno mai giocato a calcio, si capisce la differenza tra contrasto e fallo. Se non sanno la differenza devono fare un altro mestiere”. 

Molti commentatori vanno dietro a queste decisioni. I contrasti sono una componente fondamentale. Hanno i mezzi televisivi per prendere le decisioni. Vale anche per il nostro campionato, ci sono tantissimi falli in una partita”.

Zapata e la gara di ritorno a Madrid

Zapata? Non sembra uno stiramento, più una contrattura al quadricipite. Aveva timore di provocare più danni. Peccato, stava dando velocità nella zona di Casemiro. Sono amareggiato ma siamo soddisfatti. Andiamo a Madrid con fiducia. Forse avremo perso lo stesso, non lo so, ma mi dispiace veramente per come è andata”.