Frattesi un lusso per pochi. Numeri da top, il ruolo non conta! | OneFootball

Frattesi un lusso per pochi. Numeri da top, il ruolo non conta! | OneFootball

Icon: Inter-News.it

Inter-News.it

·27 febbraio 2024

Frattesi un lusso per pochi. Numeri da top, il ruolo non conta!

Immagine dell'articolo:Frattesi un lusso per pochi. Numeri da top, il ruolo non conta!

Che Davide Frattesi sia un lusso per l’Inter lo abbiamo sentito dire tante volte. Eppure ogni volta che si fa vedere in campo sorprende chiunque. I numeri sono da top assoluto, il ruolo non conta.

SCELTA – È il suo primo anno in una big, forse la più grande del campionato. Arrivato all’Inter per una cifra intorno ai 33 milioni di euro tra parte fissa e bonus le aspettative erano alte, eppure le sta rispettando pienamente. Si sta parlando ovviamente di Davide Frattesi, che ha spinto fino alla fine e scelto Milano esclusivamente per un motivo: Simone Inzaghi. Sapeva non avrebbe trovato molto spazio da titolare, ma ha voluto comunque l’Inter con tutte le sue forze. La scelta alla fine si è rivelata giusta e lo confermano i numeri raccolti fino ad ora. 29 presenze condite da 5 gol e 5 assist.


OneFootball Video


CHE STAGIONE! – Nemmeno gli esterni d’attacco o le punte stesse possono vantare numeri di questo tipo. 3 gol in Serie A contro Milan, Verona e Lecce, uno in Supercoppa Italiana con la Lazio e l’altro in Champions League col Benfica. 3 passaggi vincenti in Europa, quasi 4 considerando la palla rubata a Reinildo con l’Atletico Madrid che è valsa l’inizio dell’azione che ha portato al gol di Marko Arnautovic. Davide Frattesi è un lusso, soprattutto nella squadra nerazzurra dove rappresenta il dodicesimo uomo per eccellenza. Nessuno in Italia può permettersi un giocatore come l’ex Sassuolo in panchina. Inzaghi lo reputa un co-titolare, la fiducia che gli dà lo dimostra ed è un segnale che il giocatore coglie sempre. La prestazione con il Lecce è l’ennesima che merita un encomio. Non c’è solo il gol segnato su assist meraviglioso di Alexis Sanchez, ci sono anche l’imbucata per Lautaro Martinez e i 9 km percorsi in 78 minuti giocati.

Visualizza l' imprint del creator