Corsa al nuovo Mondiale per Club: la Juventus "gufa" il Milan in Champions | OneFootball

Icon: Calcio e Finanza

Calcio e Finanza

·28 novembre 2023

Corsa al nuovo Mondiale per Club: la Juventus "gufa" il Milan in Champions

Immagine dell'articolo:Corsa al nuovo Mondiale per Club: la Juventus "gufa" il Milan in Champions

Con il quinto turno delle coppe europee 2023/24 non riparte solamente la corsa ai cinque posti nella prossima edizione della UEFA Champions League. Gli occhi di alcuni delle squadre in campo, ma non solo, saranno puntati al 2025, quando prenderà vita la prima edizione del nuovo Mondiale per Club a 32 squadre (in programma negli USA).

A tal proposito, è in corso una sfida tutta italiana per la partecipazione al torneo. Infatti, soltanto una tra Juventus, Milan e Napoli seguirà l’Inter, praticamente già qualificata (in attesa dei criteri definitivi per la compilazione dell’ormai celebre ranking), nel torneo al quale parteciperanno 32 squadre, di cui 12 europee e con un massimo di due club per Federazione.


OneFootball Video


Una nuova competizione che attrae non soltanto per il fascino dei partecipanti, i migliori club al mondo, ma anche sul fronte economico (sono previsti oltre due miliardi da spartire) e per la visibilità garantita. Come detto, la selezione è ferrea e si baserà molto probabilmente sui risultati ottenuti in Champions League dal 2021 al 2024 (da capire se utilizzando il classico ranking UEFA o un ranking stilato dalla FIFA): attualmente la Juventus passerebbe come seconda squadra italiana.

Italiane al nuovo Mondiale per Club – La classifica UEFA

Tuttavia, l’esclusione di questa stagione costringe il club piemontese a guardare le avversarie Milan e Napoli in tv e a “gufare” contro affinché non ottengano altri punti così da centrare il sorpasso. Al momento, dunque, i bianconeri sono davanti a rossoneri e azzurri ma non possono portare altri punti alla loro causa a differenza di Milan e Napoli che sono in corsa. Questa è la situazione con la graduatoria UEFA (in rosso le squadre che non si possono qualificare per rispettare il vincolo di due club per Federazione):

  • Bayern Monaco (Germania) – 97 punti (già qualificata)
  • Inter (Italia) – 72 punti (già qualificata)
  • PSG (Francia) – 70 punti (già qualificata)
  • Porto (Portogallo) – 59 punti
  • Borussia Dortmund (Germania) – 59 punti
  • Lipsia (Germania) – 59 punti
  • Atletico Madrid (Spagna) – 53 punti
  • Benfica (Portogallo) – 49 punti
  • Barcellona – 48 punti
  • Juventus – 47 punti; —- ultima qualificata
  • Siviglia – 42 punti
  • Salisburgo – 39 punti
  • Ajax – 39 punti
  • Milan – 39 punti
  • Napoli – 34 punti
  • Shakhtar – 33 punti

Italiane al nuovo Mondiale per Club – Il ranking FIFA

Questa è invece la situazione con la graduatoria FIFA (in rosso le squadre che non si possono qualificare per rispettare il vincolo di due club per Federazione):

  • Bayern Monaco (Germania) – 105 punti (già qualificata)
  • Inter (Italia) – 73 punti (già qualificata)
  • PSG (Francia) – 73 punti (già qualificata)
  • Porto (Portogallo) – 66 punti
  • Borussia Dortmund (Germania) – 65 punti
  • Lipsia (Germania) – 61 punti
  • Barcellona (Spagna) – 59 punti
  • Atletico Madrid (Spagna) – 54 punti
  • Juventus (Italia) – 52 punti —- ultima qualificata
  • Benfica (Portogallo) – 49 punti
  • Siviglia (Spagna) – 47 punti
  • Ajax (Olanda) – 47 punti
  • Salisburgo (Austria) – 44 punti
  • Shakhtar Donetsk (Ucraina) – 42 punti
  • Milan (Italia) – 42 punti
  • Napoli (Italia) – 39 punti

Il Milan è dunque la squadra che più di tutte può insidiare la Juventus. Più staccato in classifica il Napoli (a -13 dai bianconeri in entrambi i sistemi) che è però messo meglio nel girone, con la qualificazione a un passo: può anche perdere in casa del Real Madrid, gli basta un pareggio con il Braga. Ma il Napoli diventerebbe un problema per la Juventus soltanto se si qualificasse ai quarti di Champions.

Insomma, la lotta è serrata e la Juve non è padrona del suo destino perché dipende dal risultato delle sue rivali. Alle sei europee già sicure di partecipare (le tre dal ranking e le vincitrici delle ultime edizioni di Champions: Chelsea, Real e City), si aggiungono per quanto riguarda le altre confederazioni i sauditi dell’Al-Hilal, i giapponesi dell’Urawa Reds, gli egiziani dell’AlAhly, i marocchini del Wydad Casablanca, le messicane Monterrey e Leon, gli statunitensi Seattle Sounders e le brasiliane Palmeiras e Flamengo.

Visualizza l' imprint del creator