🚨 Coppa Italia, l'ASL blocca l'Empoli per COVID: partita a rischio?

Logo: OneFootball

OneFootball

Giacomo Galardini

Immagine dell'articolo: https://image-service.onefootball.com/crop/face?h=810&image=https%3A%2F%2Fwp-images.onefootball.com%2Fwp-content%2Fuploads%2Fsites%2F24%2F2021%2F01%2FGenoa-CFC-v-SSC-Napoli-Serie-A-1610551924-1000x750.jpg&q=25&w=1080

Colpo di scena: sembra proprio che l’Azienda Sanitaria Locale di Napoli stia per intervenire di nuovo sul calendario dei partenopei.

Coppa Italia

Napoli
Empoli

Secondo quanto riporta il quotidiano Il Mattino, l’ASL ha fermato bloccando in albergo 5 tesserati dell’Empoli, appena arrivati in città dalla toscana per il match di Coppa Italia in programma alle 17:45 allo stadio Diego Armando Maradona.

Si tratta di 3 giocatori (Mancuso, Pirrello e Zurkowsi), l’allenatore Dionisi e un componente dello staff tecnico, come segnalato dal club in una nota ufficiale:

“Empoli FC comunica che i calciatori Leonardo Mancuso, Roberto Pirrello. Szymon Zurkowsi, il tecnico Alessio Dionisi e un componente dello staff sono stati posti in quarantena dall’Asl Napoli 1 nell’hotel dove la squadra ha soggiornato dalla serata di ieri.

La quarantena si è resa necessario su segnalazione del ministero della salute in quanto i cinque, sul volo Lamezia-Bolgona di lunedì 4 gennaio, sono stati a stretto contatto con una persona risultata positiva e presente sul volo.

Empoli FC tiene a precisare che i cinque, come l’intero il gruppo squadra è stato sottoposto, dopo il volo precedentemente citato, a quattro cicli di tamponi, l’ultimo dei quali questa mattina, che hanno dato tutti esito NEGATIVO.

Come da indicazione ministeriali, i tre calciatori, il tecnico e il membro dello staff dovranno rimanere in quarantena fino a domani, giovedì 14 gennaio, quando scadranno i dieci giorni dal contatto e faranno regolarmente rientro ad Empoli”.

L’ASL ha spiegato la motivazione della misura cautelativa in una nota inviata dal Ministero della Salute alla ASL.

I cinque giocatori sono considerati contratti stretti con una persona risultata positiva in un volo del 4 gennaio scorso e quindi, poiché non sono passati ancora dieci giorni, devono stare in isolamento

Ciro Verdoliva, manager della Asl

La partita – sempre secondo il quotidiano – si terrà comunque, ma la partenza dei giocatori dall’albergo avverrà con mezz’ora di ritardo per via della disposizione.