Calcio e Coronavirus: le 5️⃣ notizie più importanti del 23 maggio

Onefootball

Giulia Polidoro

Immagine dell'articolo: Calcio e Coronavirus: le 5️⃣ notizie più importanti del 23 maggio

La Serie A viaggia sempre più spedita verso la ripresa. Mentre i club riprendono gli allenamenti collettivi, sul fronte tamponi la situazione si stabilizza sempre di più.

Anche in Spagna il campionato è prossimo al fischio d’inizio, ed è spuntata anche una data.

Ecco le notizie più importanti di oggi.


TAMPONI NEGATIVI IN CASA MILAN

Con una nota, il Milan ha reso pubblica la notizia migliore della giornata -insieme a quella dell’Udinese.

Anche il secondo giro di tamponi è risultato negativo per tutti i rossoneri, escluso Kessié che si trova ancora in isolamento e non ha effettuato i test.


LA LIGA IN CAMPO A GIUGNO

Buone notizie anche in Spagna: il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez ha confermato che il calcio in Spagna tornerà il la settimana dell’8 giugno.

La Liga potrebbe quindi ripartire nel weekend del 12 giugno con Maiorca-Barcellona, Real Madrid-Eibar e il Derby di Siviglia.


L’UDINESE RIPARTE

Anche l’Udinese ha comunicato che tutti i test molecolari su giocatori e staff sono risultati negativi.

Le sedute di allenamento collettive sono quindi ricominciate nel pomeriggio.


RIPRENDE ANCHE DE ZERBI

Il Sassuolo ha confermato la ripresa degli allenamenti collettivi.

Il primo ha avuto luogo il 23 maggio: la squadra ha lavorato divisa in due gruppi, uno in mattinata e l’altro nel pomeriggio, mantenendo comunque un distanziamento prudenziale tra i calciatori.


BRUTTE NOTIZIE PER IL WATFORD

Dalla Premier, invece, non arrivano notizie confortanti.

Il Watford ha confermato che altri due giocatori sono risultati positivi al Coronavirus.

Gli atleti si aggiungono ai due membri dello staff e al difensore già contagiati, gettando pesanti ombre sul futuro del campionato inglese.