🏆 A Roma canta il Gallo! Scamacca, che siluro 🚀 Joaquin infinito | OneFootball

Icon: OneFootball

OneFootball

Mario De Zanet·15 settembre 2022

🏆 A Roma canta il Gallo! Scamacca, che siluro 🚀 Joaquin infinito

Immagine dell'articolo:🏆 A Roma canta il Gallo! Scamacca, che siluro 🚀 Joaquin infinito

La Roma sorride, ma i tracolli di Lazio e Fiorentina preoccupano.

Pokerissimo del Midtjylland ai biancocelesti, crollo viola a Istanbul: il giovedì europeo rischia di lasciare macchie importanti. Per la Roma invece c’è la leadership di Dybala, un ottimo ritorno di Zaniolo e la prima volta del Gallo.

Nel resto d’Europa, la notizia principale  riguarda Ronaldo, finalmente in gol: ecco cosa è successo in Europa e Conference League.


GRAZIE PAULO E GALLO

Basta un pallone toccato a Paulo Dybala.

La Joya subentra a metà partita e realizza il gol che sblocca la sfida con l’Helsinki. L’entrata dell’argentino ha cambiato volto alla Roma, che nella ripresa ha svoltato letteralmente, favorita dal’immediata raddoppio di Pellegrini: al 68′ poi la sfida è stata messa in ghiaccio dalla prima rete giallorossa di Belotti.


TORNANO I SILURI DI SCAMACCA

Gianluca Scamacca torna al gol. Ancora a secco in Premier, l’ex Sassuolo aveva realizzato nei playoff di Conference: 20 giorni più tardi, l’attaccante azzurro ha segnato un gol dei suoi, con un destro violento per il 2-1 temporaneo sul campo del Silkeborg.

Una rete che gli serve a incrementare la sua fiducia, non esattamente ascendente nelle ultime settimane.


SARRI FURIOSO

L’allenatore della Lazio Maurizio Sarri ha parlato a Sky Sport al termine della gara di Europa League persa 5-1 contro il Midtjylland.

“Questa è la Lazio che si è vista a volte l’anno scorso, quella che non si presenta in campo e poi fa questa partita qui. Stasera fa più male perché è in Europa e pensavamo di stare lavorando nella direzione giusta. Non siamo stati umili, pensavamo che prima o poi avremmo potuto metterla a posto e quando fai così poi non ne vieni fuori.

La responsabilità è mia, poi con i giocatori me la vedo io. Da loro vorrò una spiegazione perché siamo arrivati qui con un livello di presunzione immenso. Giocavamo da fermi, a basso ritmo, come se stessimo gestendo un 4-0 a favore. Non so quanto il problema siano i cambi o il turnover, i sedici in campo li ho visti tutti sullo stesso livello mentale.”

In conferenza stampa, poi, Sarri ha aggiunto una frase che dev’essere tenuta in considerazione: “Questi crolli emotivi improvvisi sono simili a quelli degli anni scorsi. Difficile da capire le motivazioni: se sono io devo fare un passo indietro, se è di un giocatore deve andare via”.


INCHINIAMOCI A JOAQUIN

Joaquin con una perla. A 41 anni e 56 giorni.

Immagine dell'articolo:🏆 A Roma canta il Gallo! Scamacca, che siluro 🚀 Joaquin infinito

La leggenda del Betis mette il marchio anche in questa stagione di Europa League e diventa il più anziano giocatore a segnare nella storia della seconda competizione europea, superando Daniel Hestad, che nel 2015 segnò a 40 anni and 98 giorni.


SI SBLOCCA CR7

È finalmente arrivato il primo gol di Cristiano Ronaldo in questa stagione: CR7 si è sbloccato su calcio di rigore, raddoppiando il vantaggio dei Red Devils sullo Sheriff.

Per il portoghese si tratta anche del primo gol in Europa League: CR7 non era andato in gol nemmeno nella parentesi del 2002 con lo Sporting nell’allora Coppa UEFA.


ENTUSIASMO, JAMES E… TANTO FRUBURGO

L’Olympiacos e i suoi tifosi hanno pensato bene di mostrare immediatamente il loro entusiasmo a James Rodriguez. Il colombiano, appena ufficializzato dal club del Pireo, è attualmente allo stadio Karaiskakis per la sfida di Europa League col Friburgo.

I fumogeni e il caos prodotto dai tifosi biancorossi ha portato ad una breve interruzione, prima che il gioco riprendesse per lasciare spazio alla tempesta del Friburgo: i tedeschi hanno vinto 0-3 in Grecia.